Rambo, Cinematographe.it

Un nuovo spot TV di Rambo: Last Blood vede un Sylvester Stallone più determinato che mai ad ottenere vendetta

John Rambo è diventato zio John da un po’ di tempo ormai, ma le sfortunate anime che hanno deciso di rapire sua nipote e sfidarlo scopriranno perché quello è stato probabilmente l’ultimo errore della loro vita. Un nuovo spot televisivo per Rambo: Last Blood è appena stato pubblicato, mettendo in luce la storia di Rambo nel fare ciò che sa fare meglio: sopravvivere a tutti i costi. Sia che si tratti del suo fidato coltello, di una mitragliatrice, di un machete o semplicemente delle sue mani, alla fine Rambo riesce ad avere la meglio sul suo uomo e voi non vorreste mai essere dall’altra parte di qualsiasi arma che brandisca.

La clip del film inizia con la presentazione dei momenti salienti dei film passati di Rambo, inserendo poi i filmati dell’ultima pellicola del franchise. Potete dare un’occhiata al nuovissimo spot TV Old School qui sotto:

 

 

La leggenda torna a casa nel nuovo trailer ufficiale

Rambo: Last Blood è diretto da Adrian Grunberg sulla base di una sceneggiatura di Matthew Cirulnick e Sylvester Stallone, e vede protagonisti Stallone, Paz Vega, Sergio Peris-Mencheta, Adrianna Barraza, Yvette Monreal, Genie Kim aka Yenah Han, Joaquin Cosio e Oscar Jaenada. Potete leggere la descrizione ufficiale qui sotto:

Quasi quattro decenni dopo aver estratto il primo sangue, Sylvester Stallone è tornato come uno dei più grandi eroi d’azione di tutti i tempi, John Rambo. Ora, Rambo deve affrontare il suo passato e scoprire le sue spietate abilità di combattimento per vendicarsi in una missione finale. Un viaggio mortale di vendetta, Rambo: Last Blood segna l’ultimo capitolo della serie leggendaria

Rambo: Last Blood arriverà nelle sale cinematografiche italiane il 26 settembre.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto