Quentin Tarantino cita Dunkirk tra i miglior film del decennio

Il war movie del 2017 scritto e diretto da Christopher Nolan si trova al secondo posto dei migliori film del decennio secondo Quentin Tarantino.

Quentin Tarantino ha svelato che il film del 2017 di Christopher Nolan è al secondo posto della sua personale classifica del decennio.

Il regista Quentin Tarantino ha rivelato in un recente episodio del podcast di The Ringer “Rewatchables” che il thriller di sopravvivenza di Christopher Nolan ambientato durante la seconda guerra mondiale Dunkirk è il suo secondo film preferito del decennio. Quentin Tarantino non ha ancora rivelato la lista completa con tutte le posizioni dei suoi 10 film preferiti ma dice di aver rivisitato una grande quantità di film nell’ultimo mese per completare la sua lista personale. Dunkirk era al settimo posto ma è salito al secondo posto dopo una terzo visione del regista. “Ho avuto un’esperienza interessante le prime due volte”, ha detto Quentin Tarantino del film. “La prima volta che l’ho visto… non so a cosa stessi pensando la prima volta. Ho solo vissuto lo spettacolo di tutto questo. Non potevo affrontare nient’altro che lo spettacolo di tutto questo. Mi è piaciuto il film, ma lo spettacolo mi ha quasi intorpidito l’esperienza. Non credo di aver provato nulla di emotivo. Ne sono rimasto impressionato. Ma non sapevo da cosa fossi impressionato. … Solo alla terza volta ho potuto vedere oltre lo spettacolo e dentro la gente di cui parla la storia. Finalmente ho potuto vedere un po’ oltre”.

La sceneggiatura di Christopher Nolan per Dunkirk intreccia tre narrazioni che si svolgono ciascuna in periodi di tempo diversi. “Spesso si vede un film in cui lo stile è adrenalinico”, spiega Quentin Tarantino. “Lo stile è un’esperienza coinvolgente, ma alla terza o quarta visione si supera lo stile e ci si rende conto dei trucchi del mago. Nel caso di Dunkirk, la visione ripetuta più volte premia gli sforzi di Nolan. C’è un punto, a metà del film, che non può sbagliare. … È una sinfonia. Funziona tutto perfettamente”. Quentin Tarantino dice che l’Accademia ha fatto la cosa giusta assegnando a “Dunkerque” il premio per il miglior montaggio cinematografico, ma chiama gli Oscar per aver snobbato la colonna sonora originale di Hans Zimmer. Come dice il regista, “è una colonna sonora per un film in particolare che si potrebbe definire il decennio”.

Articoli correlati