Poor Things: Christopher Abbott raggiunge Emma Stone nel cast del nuovo film di Yorgos Lanthimos

Tra gli attori coinvolti nel progetto ci sono anche Willem Dafoe, Mark Ruffalo, and Ramy Youssef.

Da leggere

Mollo tutto e apro un chiringuito: recensione del film del Milanese Imbruttito

Il 7 dicembre 2021 l'Imbruttito arriva al cinema portando scompiglio con Mollo tutto e apro un chiringuito. Dopo il...

James Cameron:” Spider-Man sarebbe stato il mio miglior film!”

La dichiarazione è contenuta in un libro di memorie dedicato alla carriera del regista A pochi giorni dall'uscita dell'attessissimo Spider-Man:...

Avete visto il nuovo compagno di Gabriel Garko? Ecco con chi ha ritrovato l’amore dopo la rottura con Gabriele Rossi

Gabriel Garko ha ritrovato l'amore. Ad un anno dal suo coming out fatto in diretta al Gf Vip e...

Block title

Il cast di Poor Things di Yorgos Lanthimos, che comprende già nomi del calibro di Emma Stone e Willem Dafoe, si arricchisce della presenza di Christopher Abbott

Come apprendiamo da Deadline, Christopher Abbott è entrato a far parte del cast di Poor Things: il nuovo film del noto regista di origini greche Yorgos Lanthimos. Oltre a questa nuova conferma, il corpo attori era già forte della presenza di Emma Stone, Willem Dafoe, Mark Ruffalo, and Ramy Youssef.

Christopher Abbott è noto al pubblico italiano soprattutto per l’interpretazioni lasciata nel film horror It Comes at Night e per avere preso parte a First Man – Il primo uomo, il film di Damien Chazelle con protagonista Ryan Gosling.

 

Emma Stone, Poor Things cinematographe.it
Emma Stone e Yorgos Lanthimos sul set de La Favorita

Come accennato in precedenza, per Poor Things Yorgos Lanthimos ha voluto di nuovo Emma Stone, con cui già aveva collaborato in occasione de La favorita. Per questo nuovo progetto, il regista ha affidato il ruolo alla Stone il ruolo della protagonista: una giovane donna uccisa e riportata in vita con il cervello di una infante.

Lo script, che è stato curato da Tony McNamara (La favorita, Crudelia), prende spunto dal classico della letteratura gotica Frankenstein e lo utilizza per esplorare tematiche attuali come l’identità di genere e l’utilizzo della memoria storica. Per quanto assurda all’apparenza, si tratta di una sceneggiatura in linea con il gusto del regista greco, che con il suo cinema ha sempre sperimentato con il grottesco e il surreale.

Leggi anche Poor Things: Jerrod Carmichael nel cast dell’assurdo film di Yorgos Lanthimos 

SourceDeadline

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Mollo tutto e apro un chiringuito: recensione del film del Milanese Imbruttito

Il 7 dicembre 2021 l'Imbruttito arriva al cinema portando scompiglio con Mollo tutto e apro un chiringuito. Dopo il...

Articoli correlati