Oscar 2021, ecco perché Anthony Hopkins non ha potuto partecipare!

L'Academy ha negato all'attore 83enne la possibilità di partecipare alla cerimonia tramite Zoom, e ha insistito affinché partecipasse di persona a Londra o Dublino.

Anthony Hopkins non è stato autorizzato a fare il suo discorso durante la notte degli Oscar!

Ad Anthony Hopkins è stata negata la possibilità di tenere il suo discorso di accettazione del premio durante la notte degli Oscar 2021, a causa delle regole dell’Academy riguardanti le chiamate via Zoom, vietate dal regolamento. Con una decisione che ha stupito molti, l’Academy ha dato il premio Oscar come Miglior attore protagonista all’attore 83 anni, a discapito del favorito di critica e pubblico Chadwick Boseman, già premiato con un Golden Globe. Al momento dell’accettazione del premio, tuttavia, sul palco non è salito nessuno a ritirarlo, questo perché Hopkins era assente. Molti credevano che la sua assenza fosse dovuta al fatto che non pensasse di vincere, dal momento che tutti davano per scontato che avrebbe vinto Boseman. Invece non è stato quello il motivo.

A differenza di altri programmi di premiazione che hanno implementato nel regolamento le chiamate Zoom per i candidati, per maggiore sicurezza durante la pandemia, l’Academy ha posto un veto su Zoom, quindi i candidati dovevano partecipare di persona presentandosi in uno dei tanti teatri messi a disposizione per l’evento. Hopkins non si è presentato in nessuno di questi teatri e quindi l’Academy ha ritirato il premio a suo nome. Essendo il premio tenuto per la fine della serata, la cerimonia dei premi più seguiti e attesi del mondo del cinema si è conclusa in maniera piuttosto fiacca.

Oscar 2021

Secondo IndieWire la richiesta di Hopkins di accettare il premio tramite Zoom è stata negata dai produttori della trasmissione televisiva degli Oscar. L’attore 83enne (ora il più anziano vincitore dell’Oscar per la recitazione) risiede in Galles e non aveva intenzione di recarsi a Dublino o Londra per presenziare alla cerimonia, quindi l’attore ha scelto di rimanere a casa e dormiva quando è stato annunciato il premio. Questo è stato anche il caso dell’ottantanovenne Ann Roth, che ha vinto l’Oscar per i migliori costumi per il suo lavoro in Ma Rainey’s Black Bottom.

Dato il fuso orario di otto ore tra Los Angeles e il Galles, Anthony Hopkins avrebbe dovuto recarsi a Dublino o Londra e rimanere sveglio fino alle 4 del mattino. Boseman era il favorito, quindi Hopkins pensava che sarebbe andato tutto bene, che avrebbe anche potuto restare a casa e perdere la cerimonia, visto che viaggiare a 83 anni durante una pandemia può essere pericoloso. Quando si è svegliato e ha scoperto di aver vinto, ha subito girato un video di ringraziamenti, in cui ha anche omaggiato il talento di Boseman.

Articoli correlati