Matteo Garrone, Cinematographe.it

L’incantevole giardino di Ninfa è la cornice del cortometraggio di Matteo Garrone realizzato per la Maison Dior

Ninfa è stata la scelta della prestigiosa casa di moda Dior come location del cortometraggio dedicato alla presentazione della sua nuova collezione autunno-inverno. Le riprese sono  state dirette da Matteo Garrone, che ha collaborato con la direttrice creativa di Dior, la stilista romana Maria Grazia Chiuri.

Un inno alla bellezza, quello firmato da Matteo Garrone, che vede addirittura emergere una sirena dalle acque del fiume Ninfa e che ricorda le atmosfere incantate del suo Il racconto dei racconti. Un luogo incantevole per un cortometraggio incentrato sul piacere di guardare, con sfondo il meraviglioso giardino creato dalla nobile famiglia Caetani attorno alle rovine della città morta medievale in provincia di Latina. Garrone ha tenuto a ringraziare personalmente il presidente della Fondazione Roffredo Caetani, Tommaso Agnoni, e il personale che si occupa della manutenzione del giardino, per lo splendido ambiente in cui ha potuto lavorare.

Dior, collezione Autunno/Inverno 2020-2021. La magia dei capi disegnati da Maria Grazia Chiuri nel cortometraggio diretto in esclusiva da Matteo Garrone.

Gepostet von Matteo Garrone am Montag, 6. Juli 2020

 

Pinocchio: significato e simboli di una favola eterna

Il regista Matteo Garrone e la casa di moda Dior – ha spiegato il presidente Agnoni – ci hanno fatto un regalo speciale perché hanno scelto di celebrare il Giardino di Ninfa nell’anno del centenario. Questo film racconta l’eccellenza di una casa di moda famosa in tutto il mondo e la racconta attraverso il luogo che forse meglio racchiude il senso di bellezza, romanticismo, la poesia della natura e della storia”.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE