Marvel Cinematographe.it

Francis Ford Coppola supporta Martin Scorsese contro i film Marvel

Francis Ford Coppola si schiera a sostegno di Martin Scorsese nell’aspra critica al Marvel Cinematc Universe e alla produzione dei cinecomic in generale. Seguendo i commenti del regista di The Irishman che equiparavano i film Marvel ai parchi a tema, il regista de Il Padrino ha detto la sua allo stesso proposito continuando nella polemica. Nel corso delle ultime settimane, diverse sono le star del franchise Marvel come Robert Downey Jr, James Gunn, Joss Whedon e Samuel L. Jackson che hanno risposto alle critiche mosse dal regista più volte.

Dall’alto della sua importanza per la storia cinematografica insieme allo stesso Martin Scorsese, Francis Ford Coppola è entrato nel dibattito a supporto del collega. Parlando con i giornalisti in occasione del Premio Lumière per il suo indiscutibile contributo al cinema, il regista ha espresso la propria opinione definendo i film del franchise “spregevoli.”

Quando Martin Scorsese dice che i film Marvel non sono cinema ha ragione perché noi ci aspettiamo di imparare qualcosa dal cinema, ci aspettiamo di guadagnare qualcosa, qualche illuminazione, qualche conoscenza, qualche ispirazione. Non so cosa tutti ricavino dal vedere lo stesso film ripetutamente, Martin è stato gentile quando ha detto che non è cinema. Non ha detto che sono spregevoli, come ho appena fatto io.

Dopo la dichiarazione iniziale, Scorse ha poi chiarito il suo criticismo verso il MCU. Ha enfatizzato di volere più film che siano singolari esperienze cinematografiche, guidate solo dalle loro definite narrazioni e da nient’altro. Tuttavia, ha anche ammesso che ci sono diversi modi di fare film oggi, inclusi come i Marvel Studios fanno i crossover, ma non li considera cinema. Il suo messaggio generale è abbastanza confuso ma una cosa è chiara: il regista rimane fermo sulle sue dichiarazioni nei confronti del MCU.

Per quanto riguarda Coppola, invece, sembra che il suo problema principale con il MCU sia una mancanza di diversità narrativa, che non è del tutto senza merito. Nel corso degli anni infatti, il franchise ha già ricevuto diverse critiche al format in tre atti che ne caratterizza gran parte dei film. Per avere un’opinione così forte, però, possiamo dedurre che Coppola almeno un paio di film li abbia visti anche se non lo ha apertamente dichiarato. Sappiamo comunque che con gli ultimi film i Marvel Studios hanno iniziato a sperimentare nuove formule narrative più complesse, soprattutto con i capitoli Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto