Magna Graecia Film Festival: tutti i vincitori della XVIII edizione

Si è conclusa la XVIII edizione del Magna Graecia Film Festival e la giuria, presieduta dal regista Pappi Corsicato, ha decretato i vincitori.

La XVIII edizione del Magna Graecia Film Festival ha avuto luogo a Catanzaro dal 31 Luglio all’8 Agosto. Ecco tutti i vincitori!

Si è conclusa la XVIII edizione del Magna Graecia Film Festival, la kermesse dedicata alle opere prime e seconde ideata da Gianvito Casadonte. La giuria, presieduta dal regista Pappi Corsicato e composta da Marco Bocci, Ivan Carlei, Francesco Ghiaccio, Claudio Noce e Teresa Saponangelo ha decretato i vincitori.

Il premio per Miglior Film Opera Prima è stato assegnato a Il cattivo poeta di Gianluca Jodice che, secondo le motivazioni della giuria, è stato in grado di confrontarsi con sicurezza con uno dei più complessi personaggi della Storia d’Italia. Al regista è stata poi riconosciuta, la capacità di trovare un perfetto equilibrio tra narrazione, cast e regia.

Il premio per la Miglior Regia è stato invece assegnato a Giovanni La Parola, autore de Il mio corpo vi seppellirà. Il film western ha conquistato la giuria grazie alla capacità di La Parola di percorrere senza nessuna esitazione un sentiero narrativo e formale ricco di insidie e possibili cadute.

Il Cattivo Poeta, cinematographe.it

Il premio per Miglior Attore è stato conferito a Francesco Patanè per la sua prova ne Il cattivo poeta; il riconoscimento di Miglior Attrice se lo è invece aggiudicato la giovanissima Ginevra Francesconi per Regina.

Il premio Miglior Sceneggiatura è stato assegnato ad Antonio Pisu per il lavoro di scrittura svolto per EST. Il Premio del Pubblico è andato invece a Regina di Alessandro Grande, mentre la regista Susy Laude è stata insignita di una Menzione speciale per Tutti per Uma.

La giuria della sezione internazionale composta da John Savage (presidente), Gianluca Guzzo e Caterina Shulha ha decretato After Love di Aleem Kham la Miglior Opera Internazionale. Si tratta di un film commuovente, che racconta la vicenda di una donna che, dopo la morte del marito, scopre che questo aveva una relazione segreta con un’altra donna.

Infine, i premi speciali del Magna Graecia Film Festival, il Premio Petitto  e il Premio Vittorio De Seta, sono stati assegnati rispettivamente a Francesco Montanari e ad Attesa di Mattia Isaac Renda.

Leggi Anche – Food Film Fest: a Bergamo il festival che unisce cinema e cibo

Articoli correlati