Life in a day, Cinematographe.it

Dopo il successo del primo film, il sequel del documentario La vita in un giorno è in lavorazione con Ridley Scott e Kevin Macdonald

Il documentario nato dal crowdsourcing del 2011, per la regia di Kevin Macdonald e prodotto da Ridley Scott, La vita in un giorno (Life in a Day), è stato un successo strepitoso dopo la sua uscita e dopo aver generato progetti simili in altri paesi, il duo si sta riunendo per creare un sequel del 2020, secondo Deadline. Il nuovo film, intitolato Life in a Day 2020, inviterà milioni di persone in tutto il mondo a filmare la propria vita il 25 luglio e a inviare il filmato tramite qualsiasi piattaforma di condivisione video, con i registi che riprenderanno il video e lo trasformeranno in un lungometraggio documentario diretto da Macdonald.

Questo progetto dimostra davvero l’unicità di YouTube mettendo in mostra il potere dell’esperienza umana raccontata attraverso gli occhi e le telecamere di persone in tutto il mondo“, ha dichiarato Susanne Daniels, responsabile globale dei contenuti originali su YouTube. Il sequel de La vita in un giorno, prodotto dalla RSA Films di Scott in associazione con Flying Object, sarà presentato in anteprima al Sundance Film Festival e su YouTube nel 2021. Il primo film-documentario è stato realizzato nel luglio 2010 come un modo per celebrare il quinto anniversario di YouTube, con oltre 80.000 opere inviate al regista premio Oscar e dopo il suo debutto su YouTube nel 2011 è stato visualizzato più di 16 milioni di volte.

Il gladiatore: 11 curiosità sul film di Ridley Scott con Russell Crowe

Realizzare il primo La vita in un giorno è stata una delle esperienze più gioiose e rivelatrici della mia vita“, ha dichiarato Macdonald in una nota. “I collaboratori sono stati abbastanza generosi da condividere spesso momenti piuttosto intimi delle loro vite come parte di un enorme esperimento di affermazione della vita e di produzione cinematografica. Sono elettrizzato, 10 anni dopo, nel realizzare La vita in un giorno 2020. Da quel momento, come siamo cambiati? Come è cambiata la nostra relazione nel filmare noi stessi? E in questo straordinario punto di svolta nella storia che cosa speriamo nel nostro futuro?” Il sequel è diretto da Macdonald con Scott e Kai Hsiung come produttori esecutivi mentre Jack Arbuthnott e Tim Partridge sono produttori associati.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE