Justice League Cinematographe.it

Il regista ha risposto al giornalista Scott Mendelson, il quale sosteneva che la versione di Justice League condivisa da Snyder non fosse il suo montaggio finale

Dopo la foto condivisa da Zack Snyder, nella quale sono ben evidenziati i contenitori con la dicitura “Snyder Cut“, sembra proprio che la versione del regista della Justice League esista. Ma, nonostante tutto c’è chi ancora alimenta dubbi. Il giornalista Scott Mendelson avrebbe infatti dichiarato su Twitter che la versione mostrata da Snyder sarebbe una sorta di primo montaggio, considerando anche l’ampia durata pari a 214 minuti. Ma a rispondergli è stato lo stesso regista, il quale avrebbe dichiarato che il suo primo montaggio corrisponderebbe a ben cinque ore! Forse troppo anche per i più accaniti fan di Snyder.

Justice League: Zack Snyder condivide una foto dello Snyder Cut

È vero? Esiste? Certo che esiste”, è stato il tweet pubblicato Snyder sulla piattaforma social media Vero, riguardo alla Snyder Cut. Sul container nella foto, il tempo di esecuzione dello Snyder Cut è di 214 minuti, o tre ore e 34 minuti. Il runtime della versione cinematografica di Justice League è stato di sole due ore. I fan della DC chiedono il taglio del film di Snyder con l’hashtag #ReleaseTheSnyderCut sin dalla sua uscita nel 2017, e la scorsa settimana Gal Gadot e Ben Affleck hanno pubblicato tweet per mostrare il supporto per la campagna dei fan.

Justice League: Henry Cavill non ha mai visto uno Snyder Cut

Snyder, il regista originale di Justice League, si è dimesso durante la post-produzione dopo la prematura scomparsa di sua figlia. Joss Whedon è stato ingaggiato per finire il montaggio e ha anche fatto delle riprese aggiuntive con scene che ha scritto da solo.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE