Joker, Cinematographe.it

L’episodio sarebbe stato riportato dal giornale Le Parisien. L’uomo che ha urlato la frase araba usata dai jihadisti è stato intercettato dalla polizia

Con Joker di mezzo spunta sempre fuori qualche notizia. La pellicola con protagonista Joaquin Phoenix, e diretta da Todd Phillips, ha conquistato sia pubblico che critica, ed è stata anche protagonista di diverse polemiche. E da poco una nuova situazione l’ha messa al centro dell’attenzione.

Joker – manifestanti indossano la maschera del principe pagliaccio del crimine

Infatti a Parigi, domenica sera, durante la proiezione del film, un uomo avrebbe urlato “Allah akbar!” ( la frase solitamente ripetuta dai terroristi jihadisti prima di commettere un attentato, e che significa “Allah è grande”). Si tratta di un 34enne che nel cinema Grand Rex, durante una proiezione di Joker, avrebbe prima urlato che la pellicola era d’indirizzo politico, e, successivamente, avrebbe urlato la frase ripetuta solitamente dagli jihadisti.

Joker: il film supera gli 800 milioni e la Warner Bros. fa le congratulazioni

Il pubblico in sala sarebbe quindi fuggito, e così anche lo stesso uomo, il quale però sarebbe stato successivamente intercettato dalla polizia. La notizia è stata riportata dal giornale Le Parisien.

Negli Stati Uniti l’uscita del film aveva creato una certa tensione, soprattutto perché si aveva il timore di possibili stragi, così come era accaduto nel 2012 durante una proiezione dell’ultimo capitolo della trilogia del Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan. Per questo motivo era stato vietato anche l’utilizzo di maschere, e di travestimenti da cosplayer.

 

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE