Johnny Depp nuovamente chiamato a testimoniare dai legali di Amber Heard

Dopo Amber Heard, la difesa chiamerà nuovamente a deporre Johnny Depp nell'ultima settimana del processo da $50 milioni.

Il processo che vede Johnny Depp contro Amber Heard, con l’attore che accusa l’ex moglie di diffamazione, prosegue ormai da settimane e pare che per la star di Pirati dei Caraibi non sia ancora arrivato il momento di farsi da parte come teste. Deadline riporta infatti che, a due settimane di distanza dalla sua ultima chiamata al banco dei testimoni, l’attore sarà nuovamente chiamato dai legali di Heard per rispondere a una serie di domande.

Gli avvocati della difesa non hanno fornito dettagli precisi sulla propria scaletta a Deadline, che tuttavia riporta che il turno di Johnny Depp arriverà il 23 maggio e sarà ascoltato come terzo testimone, dopo che in aula prenderanno la parola un esperto di anatomia e un esperto di violenza domestica. Sicuramente si tratta di una mossa audace, ma non c’è dubbio che i legali di Amber Heard abbiano bisogno di registrare punti in quella che sarà l’ultima settimana del processo. Il giudice che presiede il caso, Penny Azcarte, ha infatti affermato di voler chiudere i giochi entro il 27 maggio.

Leggi anche – Johnny Depp vs Amber Heard, la presentatrice Rachel Riley: “Non augurerei Depp a nessuno!”

Prima di Johnny Depp, come secondo testimone, la difesa ha chiamato la stessa Amber Heard, che ha risposto alle domande fattele anche dagli avvocati di Depp per due giorni, prima che il processo si interrompesse per una pausa di una settimana. A pronunciarsi sull’innocenza o la colpevolezza dell’attrice sarà una giuria, sebbene l’ultima parola sull’eventuale pena sarà in mano al giudice. Il processo vede Heard denunciata per diffamazione con una richiesta di risarcimento pari a $50 milioni.

Articoli correlati