Jason Momoa senza peli sulla lingua: “Uno dei miei film è stato trasformato in una montagna di m***a”

"È stata una delle migliori esperienze che ho avuto ed è stata rovinata", ha detto Jason Momoa sul film che proprio non gli piace.

Non sempre gli attori sono contenti dei loro risultati. Non è strano che una star si lamenti di qualche “svista” del passato (ne è un esempio Amanda Seyfried che, recentemente, si è detta pentita delle scene di nudo), ma la star di Aquaman è molto orgoglioso dei suoi lavori passati, se non fosse per quel film rovinato dal resto della produzione… Jason Momoa si è infatti lamentato del fatto che, uno dei suoi film, sia stato “trasformato in un’enorme montagna di merda”.

“È stata una delle migliori esperienze che ho avuto ed è stata rovinata”, ha detto l’attore di Aquaman Jason Momoa

see, jason momoa, aquaman, cinematographe

L’attore, che sarà presto visto nel sequel di Aquaman insieme ad Amber Heard (il cui tempo sullo schermo è stato molto ridotto dopo le accuse dell’ex marito Depp), in una recente intervista ha dichiarato che il suo film del 2011, Conan the Barbarian, è stato rovinato. “Ho fatto parte di molte cose che facevano davvero schifo e di film in cui tutto è fuori dalle tue mani”, ha detto Momoa a GQ. “Conan è uno di quelli. È stata una delle migliori esperienze che ho avuto ed è stata trasformata in un grande mucchio di merda”. Il film, diretto da Marcus Nispel, è basato sui libri di Robert E Howard e segue Conan, temibile guerriero barbaro che vuole vendicarsi del signore della guerra che ha attaccato il suo villaggio e ucciso suo padre. Momoa non ha spiegato il motivo per cui non gli piace il risultato finale, ma il film detiene un poco invidiabile indice di gradimento del 25% sull’aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes.

Sempre nell’intervista con GQ , l’attore ha detto che spera che il cinema si stia allontanando dall’avere sempre come protagonista “un ragazzo bianco che salva la situazione” e che si stia spostando verso il raccontare storie da prospettive diverse. Il suo nuovo film The Last Manhunt, ad esempio, rivisita la storia western del fuorilegge Willie Boy da una prospettiva indigena, con un cast corale prevalentemente di nativi americani.

Il mese scorso Jason Momoa è stato coinvolto in un incidente frontale con un motociclista vicino a Calabasas, a Los Angeles. Nell’incidente non è rimasto ferito, mentre il motociclista ha riportato “ferite lievi e non pericolose per la vita”.

Articoli correlati