James Gunn Cinematographe

Udite, udite fan Marvel! Disney ha assunto nuovamente il regista James Gunn per dirigere Guiardiani della Galassia Vol.3

Guardiani della Galassia Vol. 3 tornerà nelle mani di chi ha portato il franchise alle stelle, il regista James Gunn, licenziato dalla Casa di Topolino nel luglio scorso, 2018. A riportare la straordinaria esclusiva è Deadline che spiega come le “seconde opportunità” siano diventate effettivamente una realtà alla Disney.

Era stato richiesto a gran voce dai fan e dai colleghi di James Gunn che il regista tornasse al suo posto per dirigere la pellicola numero tre sui Guardiani e adesso, come un sogno che si avvera, quando le speranze stavano effettivamente per lasciare i cuori di tutti, eccole riaccendersi da una breaking incredibile.

Sempre secondo quanto riportato da Deadline, le cose sarebbero andate in questo modo: la decisione di riassumere Gunn – che era stato licenziato per via di alcuni tweet di dieci e più anni fa – sarebbe stata presa mesi fa, dopo alcuni incontri dei dirigenti Disney e il team dei Marvel Studios. Perché hanno quindi cambiato rotta? Sembra che il presidente dei Walt Disney Studios, Alan Horn, abbia incontrato Gunn in diverse occasioni per discutere della situazione. Persuaso dalle scuse pubbliche di del regista e dalla sua gestione della situazione, Horn ha deciso di invertire la rotta e riportare Gunn al proprio posto.

Come molti di voi sapranno, i messaggi scritti da Gunn in passato erano davvero illeggibili, ma il regista, prima che uscisse la notizia infamante che li portava alla luce del sole, si era già più volte scusato per la sua condotta passata, spiegando di essere diventato una persona diversa, più matura, e rimpiangendo moltissimo il periodo che lo aveva visto comportarsi in modo sconsiderato via social. Lui non si è mai, di fatto, nascosto: ha sempre ammesso di aver agito male e si è scusato tantissime volte, rimpiangendo il comportamento.

In definitiva, come scrive ancora Deadline, i messaggi di Gunn sono sempre stati semplicemente delle “parole scritte male” non azioni malvagie anche se, ovviamente, avendo fatto uscire allo scoperto la cosa (sono stati dei troll a favore di Trump a cercare e trovare i suddetti messaggi, essendo James Gunn un fermo detrattore della politica dell’attuale Presidente degli States), la prima reazione di Disney è stata quella che conosciamo.

Tuttavia i fan della Marvel (e non), hanno più volte difeso l’operato di James Gunn, definendolo un’ottima persona con la quale lavorare, oltre che un brillante creatore. Naturalmente il ritorno alla sceneggiatura e alla regia di James Gunn per Guardiani della Galassia Vol. 3 si è complicato adesso che il regista ha firmato per dirigere il nuovo Suicide Squad, tuttavia crediamo che non sarà un problema trovare il modo di andare avanti per il regista. Che ne dite? Siete contenti?

Scopri il nostro Shop Online