Il Re Leone Cinematographe.it

Il regista de Il Re Leone in live-action spiega perché ha voluto il ritorno del Mufasa originale

Jon Favreau ha messo insieme un cast grandioso per fornire le voci ai personaggi del suo remake live-action de Il Re Leone. Donald Glover, Beyoncé e Seth Rogen hanno preso il posto dei doppiatori del fil originale del 1994 Matthew Broderick, Moira Kelly e Ernie Sabella ma un solo attore il regista non ha voluto che fosse sostituito. James Earl Jones riprenderà il ruolo di Mufasa nel remake, e Jon Favreau ha spiegato il perché:

La vedo come se portasse avanti l’eredità. Solo ascoltarlo pronunciare le battute è davvero commovente e surreale.

L’eredità de Il Re Leone è importante; il film originale rappresenta lo zenith del Rinascimento Disney e rimane uno dei film più iconici dello studio. Il fatto che sia stato rifatto è già di per sé il continuo dell’eredità in un certo senso, ma Jon Favreau voleva persino un legame più grande tra i due film e ha voluto per questo che James Earl Jones tornasse per portare avanti quell’eredità. In questo modo il testimone non viene passato del tutto perché James Earl Jones continuerà a correre ma con una squadra completamente nuova. E sebbene Jon Favreau non lo dica, se c’è una sola voce che non può essere sostituita, è proprio il Mufasa di James Earl Jones. La sua voce è così riconoscibile, potente e piena che sarebbe stupido per chiunque pensare di sostituirlo nel dare vita all’iconico Mufasa.

Il Re Leone: ecco i character poster del live-action e un nuovo spot

James Earl Jones è quindi la miglior scelta per passare l’eredità de Il Re Leone alle nuove generazioni. Tuttavia, anche per noi che siamo cresciuti con quella voce, oggi non sarà più la stessa perché il tempo è passato ma, ha spiegato Favreau, è proprio questo a rendere tutto speciale:

Il timbro della sua voce è cambiato. È giusto proprio per il ruolo perché suona come la voce di un re che ha regnato davvero per un tempo lunghissimo.

In Italia Il Re Leone in live-action arriverà il 21 agosto 2019.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto