Gli Incredibili 2 Cinematographe

Il regista degli Incredibili 2 Brad Bird è intervenuto di recente sulla questione riguardante la classificazione del film, smentendo Itunes Store

Era stato già incalzato in estate sulla questione. A luglio su Twitter un’utente aveva twittato a Brad Bird: il motivo era il fatto che diceva di aver apprezzato Gli Incredibili 2, ma che aveva avuto difficoltà a capire l’uso di alcune parole inappropriate per i bambini. Già allora il regista della pellicola aveva risposto in maniera piuttosto chiara.

Gli Incredibili 2: Brad Bird non realizzerà sequel di altri suoi film

Infatti secondo Brad Bird Gli Incredibili 2  non è un “film per bambini”. Il solo fatto che si tratti di un film d’animazione, secondo il regista, non renderebbe questa pellicola un semplice film destinato esclusivamente alla visione dei bambini.

Bird definisce questo un equivoco storico, nel quale sono in molti a cadere. Il solo fatto che un film sia animato, infatti, porterebbe gran parte del pubblico a ritenerlo una pellicola destinata ai più piccoli.

Secondo il regista Gli Incredibili 2 è invece un film d’azione che affronta tematiche piuttosto serie riguardanti la famiglia, ed il ruolo dei generi.

E proprio negli ultimi giorni Bird è tornato sulla questione, dopo essere stato ancora una volta incalzato da un utente. Il regista si è dimostrato in disaccordo anche con Itunes Store che ha classificato il film come adatto alle famiglie. Secondo il suo parere la pellicola deve rientrare nel genere “azione e avventura”, così come capita a film quali Star Wars e Avengers: Infinity War.

Sulla questione è intervenuto anche Guillermo Del Toro, il quale ha sostenuto che in effetti spesso si cade nell’equivoco di ritenere i film d’animazione come pellicole destinate ai bambini.

 

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE