fighting with my family, cinematographe

La società di produzione cinematografica di Dwayne ohnson, Seven Bucks Production. sta per rilasciare nei cinema il suo ultimo film, Fighting With My Family

Fighting With My Family è incentrato sulla strada della WWE Superstar Paige dal crescere in una famiglia di wrestler fino ad arrivare alla lista principale della WWE e vede protagonisti grandi attori di Hollywood come Dwayne Johnson, Nick Frost e le star de Il Trono di Spade Lena Headey e Vince Vaughn.

Ma mentre Seven Bucks ha raramente avuto problemi a convincere gli studios principali a comprare altri film come Jumanji: Benvenuti nella Giungla, Rampage e Skyscraper, Johnson ha detto in un’intervista a The Hollywood Reporter che nessuno studio voleva avere nulla a che fare con Fighting With My Family. La ragione? Lo stigma sul wrestling professionale.

Fighting With My Family: spostato al 2019 il film con Dwayne Johnson

Volevamo uno studio che comprasse il film e nessuno lo ha fatto“, ha detto Johnson. “Abbiamo provato ovunque: era una piccola commedia britannica su una famiglia di wrestlers pazzi e non famosi“.La sua ex-moglie e co-fondatrice di Seven Bucks, Dany Garcia, ha aggiunto: “Il Wrestling è il canale per il viaggio di Paige e questo ha un certo stigma“. Di conseguenza, il film sarà distribuito in modo indipendente da Seven Bucks Productions.

Il film è tratto dal documentario del 2012 The Wrestlers: Fighting with My Family ed è diretto da Stephen Merchant, co-autore e co-regista della versione inglese originale di The Office. La carriera sul ring di Paige si è conclusa improvvisamente a dicembre 2017 quando ha subito un infortunio al collo durante una match in casa. Ha annunciato il suo ritiro poco dopo WrestleMania 34, assumendo il ruolo di direttore generale per SmackDown Live.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto


LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE