Venezia 73

Giunge a conclusione la 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e finalmente, dopo aver visionato film e documentari di disparati autori, sappiamo quali sono le opere premiate. A presiedere la giuria in questa edizione 2016 il regista Sam Mendes (Premio Oscar per American Beauty).

Sono tanti i film che ci hanno fatto sognare in questa edizione, dall’attesissimo La La Land Piuma, fino alla serie di Paolo Sorrentino, The Young Pope. E ancora interviste e incontri. Ma chi ha vinto questa magica edizione? Scopriamolo!

Roberto Andò, il presidente della giuria Venezia Classici, ha assegnato il primo premio al Miglior documentario a Le Concours di Claire Simon; il Premio al miglior restauro “va a un film un po’ misconosciuto” – dice Barbera; si tratta di Break up – L’uomo dei cinque palloni di Marco Ferreri.

Tra le opere prime, il premio Leone del Futuro, è stato assegnato dal presidente della giuria Kim Rossi Stuart e Marco Giallini (che ha consegnato al regista e al produttore due assegni da 50 mila dollari) ad Akher Wahed Fina (The Last of Us) di Ala Eddine Slim che il regista ha dedicato al suo professore Franco di Giacomo e alla famiglia.

La giuria della sezione Orizzonti, composta da Robert Guédiguian, Jim Hoberman, Nelly Karim, Valentina Lodovini, Chema Prado, Moon So-ri, Chaitnaya Tamhane ha assegnato i seguenti premi:

Premio Orizzonti per il miglior film: Liberami, Federica Di Giacomo
Premio Orizzonti miglior regia: Home, Fien Troch
Premio Speciale della giuria Orizzonti: Big Big World, Reha Erdem
Premio Orizzonti per il migliore attore: Nuno Lopes per Sao Jorge di Marco Martins
Premio Orizzonti per la migliore attrice: Ruth Dìaz per Tarde para la Ira di Raùl Arévalo
Premio Orizzonti miglior cortometraggio: La Voz Perdida, Marcelo Martinessi
Premio Orizzonti Migliore Sceneggiatura: Bitter Money (Ku Qian), Wang Bing

Accanto al presidente della giuria Sam Mendes, i giurati Laurie Anderson, Gemma Arterton, Giancarlo De Cataldo, Nina Hoss, Chiara Mastroianni, Joshua Oppenheimer, Lorenzo Vigas, Zhao Wei, che hanno assegnato i seguenti premi ai film in concorso.

Il Premio Marcello Mastroianni, consegnato da Chiara Mastroianni è andato all’attrice Paula Beer per Frantz di Francois Ozon. Ha detto la Beer: “Mi scuso se sono emozionata ma devo dire che è stato un grande onore ricevere questo premio e un grande divertimento essere qui a Venezia”.

Emma Stone, vincitrice della Coppa Volpi, ha detto che è stato un premio del tutto inaspettato e ha ringraziato il regista, i produttori e Ryan Gosling per essere stato suo partner nel film La La Land. “Ho cantato e ballato, per me è il massimo”.

Tom Ford: “Mi sono trasferito in Italia nel lontano 1990 e amo questo Paese. Ricevere questo premio per me è un immenso onore, sono molto emozionato”.

Leone d’Oro miglior film: Ang Babaeng Humayo (The Woman Who Left), Lav Diaz
Leone d’Argento miglior Regia: Paradise, Andrei Konchalovsky e La region salvaje, Amat Escalante
Leone d’Argento Gran Premio della Giuria: Animali Notturni, Tom Ford
Coppa Volpi migliore attore: Oscar Martìnez per El ciudadano ilustre
Coppa Volpi migliore attrice: Emma Stone per La La Land
Premio Marcello Mastroianni miglior attore emergente: Paula Beer per Frantz
Premio per la miglior sceneggiatura: Noah Oppenheim per Jackie di Pablo Larrain
Premio Speciale della Giuria: The Bad Batch, Ana Lily Amirpour

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE