Dunkirk: Christopher Nolan analizza una scena del film [VIDEO]

Tra i migliori a gestire produzioni e budget enormi, Christopher Nolan esplora una scena di Dunkirk, spiegando come è stata concepita e girata.

Da leggere

Jenny Tamburi e quella spietata malattia che ha portato via l’icona della commedia sexy a soli 53 anni

Tutti la conoscevano come Jenny Tamburi e per anni Luciana della Robbia - vero nome dell'attrice italiana - è...

Stephen Sondheim – amici e colleghi lo ricordano con affetto: “É la fine di un’era”

Da Hugh Jackman a Steven Spielberg, i tweet più commoventi sulla morte di Stephen Sondheim Stephen Sondheim, leggendario compositore di...

Ho tutto il tempo che vuoi: in esclusiva su RaiPlay il corto sul fenomeno Hikikomori

Ho tutto il tempo che vuoi è diretto da Francesco Falaschi in collaborazione con gli allievi della Scuola di...

Block title

Nella realizzazione di Dunkirk, Christopher Nolan ha fatto ricorso ad alcuni grandi trucchi per cui ormai è famoso, riuscendo a portare sul grande schermo tutta la potenza del secondo conflitto mondiale svoltosi sulle coste francesi.

In un nuovo video, il regista si è concentrato sulla sequenza in cui i giovani protagonisti del capitolo ambientato sulla spiaggia riescono finalmente a salire a bordo di una nave che li porterà a casa, solo per ritrovarsi presto intrappolati in una scatola di metallo destinata ad affondare. Nel dietro le quinte, Christopher Nolan spiega cosa lo abbia ispirato nella concezione di quella scena in Dunkirk:

“Ciò a cui ero interessato a esplorare in questa scena è basato su varie testimonianze in prima persona che ho letto di persone che sono riuscite a evacuare in grandi navi militari. Venivamo messi nella stiva per consentire al maggior numero di persone di salire su una nave. Ma ovviamente questo significa che se la barca veniva bombardata, queste navi andavano giù molto velocemente.”

Durante il video, Nolan continua spiegando come nella scena di Dunkirk sia stata cruciale l’oscurità, “quella totale paura e quel senso di claustrofobia nell’essere intrappolati con centinaia di altre persone in uno spazio buio che si riempie d’acqua.” “Nella nostra ricerca,” spiega il regista, “abbiamo osservato cosa succede in una nave della marina che viene silurato e cola a picco molto, molto velocemente, con pochissimo tempo per pensare.” Christopher Nolan continua poi soffermandosi brevemente su come abbia girato nella pratica la sequenza, svelando che parte delle riprese si sono svolte a bordo di un vero cacciatorpediniere al largo di Dunkirk. Un set ricostruito con una prospettiva forzata all’interno di una cisterna così da poterla far roteare nell’acqua; qui gli attori hanno interpretato tutti i loro stunt e i loro momenti in acqua. Il risultato? Semplicemente strabiliante, che ha contribuito al grande successo del film. Se avete apprezzato il lavoro di Nolan, vi ricordiamo che il titolo sarà disponibile in home video dal 18 dicembre.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Jenny Tamburi e quella spietata malattia che ha portato via l’icona della commedia sexy a soli 53 anni

Tutti la conoscevano come Jenny Tamburi e per anni Luciana della Robbia - vero nome dell'attrice italiana - è...

Articoli correlati