Doctor Strange in the Multiverse of Madness: parla Chiwetel Ejiofor

"Sono molto, molto entusiasta di Doctor Strange in the Multiverse of Madness", ha rivelato Chiwetel Ejiofor a ComicBook.

Chiwetel Ejiofor ha rivelato alcuni dettagli su Doctor Strange in the Multiverse of Madness

L’Universo Cinematografico Marvel ha visto per l’ultima volta il Karl Mordo di Chiwetel Ejiofor nella sequenza post-credit di Doctor Strange, mentre apparentemente realizzava un destino da capogiro che porta a una rivalità con l’eroe principale del film che è stato delineato dalle storie Marvel Comics. Lo Strange di Benedict Cumberbatch è apparso in Thor: Ragnarok, Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame dal film d’esordio, ma Mordo è rimasto misterioso. Dov’era durante la battaglia contro Thanos che ha invitato tutti gli eroi della Marvel a riunirsi?
“Tutto sarà rivelato“, ha detto Ejiofor a ComicBook.com. Mentre le probabili azioni maliziose di Mordo dagli eventi del Doctor Strange emergeranno da qualche parte lungo il cammino, le cose sono cambiate anche dietro le quinte, entrando in Doctor Strange in the Multiverse of Madness. Inizialmente, il regista di Doctor Strange Scott Derrickson doveva dirigere il sequel, ma ha lasciato il progetto all’inizio di quest’anno a Sam Raimi, il regista originale di Spider-Man, che ora è stato assegnato alla regia del progetto.

Bruce Campbell aggiorna sul film

Sta arrivando“, ha detto Ejiofor in un’intervista a ComicBook.com. “Sono molto, molto entusiasta di questo. Ovviamente, siamo stati un po’ interrotti perché il mondo intero è piombato nella pandemia, ma spero di essere di nuovo in pista con quello e continuare abbastanza presto, quindi sono molto emozionato“.

Oltre a ciò, l’attore ha dovuto mantenere la riservatezza su Doctor Strange in the Multiverse of Madness, come la maggior parte degli attori Marvel per quanto riguarda i progetti imminenti. Raimi aveva precedentemente parlato del progetto in una conferenza stampa, all’inizio di quest’anno. “Ho adorato Doctor Strange da bambino, ma era sempre alla ricerca di Spider-Man e Batman, probabilmente per me era al numero cinque dei grandi personaggi dei fumetti“, ha detto Raimi. “Era così originale, ma quando abbiamo avuto quel momento in Spider-Man 2 non immaginavo minimamente che avremmo fatto un film su Doctor Strange, quindi è stato davvero divertente per me che per coincidenza quella battuta fosse nel film. Devo dire che vorrei aver avuto la lungimiranza di sapere che sarei stato coinvolto nel progetto.”

Articoli correlati