Disney: il servizio di noleggio Redbox fa causa alla divisione homevideo

La causa sostiene che la Disney si sia opposta al servizio di noleggio Redbox fin dalla sua nascita. Ecco i dettagli della diatriba in corso!

Da leggere

Festa di Roma 2021: Uma Thurman lascia senza fiato nel poster

Il poster della 16° edizione della Festa del Cinema di Roma e dedicato a Uma Thurman e alla Sposa,...

Annette: recensione del film con Adam Driver e Marion Cotillard

Leos Carax, autore di ipotizzanti opere quali Pola X e Holy Motors, ritorna dopo 9 anni sulla scena con...

Malignant: per James Wan il film è “la versione horror di Frozen”

In una recente intervista James Wan ha dichiarato che il suo Malignant, attualmente al cinema, ha diverse punti in...

Il servizio di chioschi per il noleggio di film Redbox ha intentato una causa contro la divisione di intrattenimento domestico della Disney

Il servizio sostiene che lo studio sta usando “tattiche ardite” impedendo al servizio di noleggio di affittare o vendere i suoi titoli popolari, inclusi i film Star Wars e Marvel. Recentemente, la Disney ha anche cercato di ostacolare la vendita di download digitali di film Disney. Ecco un estratto dalla causa qui sotto, che è stata presentata venerdì (27 gennaio) nella corte distrettuale federale di Los Angeles.

“Disney cerca disperatamente di soffocare la concorrenza ed eliminare le opzioni a basso costo al fine di massimizzare i prezzi che l’azienda e i suoi venditori al dettaglio addebitano ai consumatori. Fermare la vendita di prodotti Disney da parte di Redbox è un mezzo per raggiungere questo obiettivo, che è infelice per i consumatori”.

La causa sostiene che la Disney si sia opposta al servizio di noleggio fin dall’inizio, e non sorprende che li stiano sfidando ora, con lo studio che lancia un nuovo servizio di streaming Disney che dovrebbe essere pronto per per debuttare nel 2019. Redbox sostiene che la divisione di intrattenimento domestico della Disney, Buena Vista Home Entertainment, abbia affermato che i prezzi di Redbox fossero troppo bassi.

Redbox cita in giudizio la Disney

La Disney voleva che i suoi titoli fossero disponibili solo per i clienti Redbox 28 giorni dopo il loro rilascio iniziale, condizione che il servizio di noleggio si è rifiutato di accettare. Invece, Redbox ha finito per acquistare i dischi stessi a prezzi al dettaglio, inclusi pacchetti combinati di DVD o Blu-ray abbinati a codici HD digitali che il servizio si sarebbe poi venduto da solo insieme al noleggio dei dischi. La Disney ha persino provato a citare in giudizio Redbox per impedire loro di vendere questi download digitali. Ecco un altro estratto da questa causa qui sotto.

“Le azioni dei convenuti stanno danneggiando le vendite legittime di Redbox dei film digitali Disney e l’impatto di tale danno non si limita alle entrate ridotte derivanti da quelle vendite perse.” L’ingresso di Redbox nel mercato digitale viene danneggiato. Per vendere i film digitali Disney Disney acquistati legalmente, i consumatori sono dissuasi dal rivolgersi a Redbox come una fonte di titoli che sono molto richiesti”.

Redbox sostiene che la Disney abbia anche messo pressione su altri distributori per tagliare i legami con Redbox. Disney ha persino ridotto la fornitura dei titoli ad un distributore quando ha appreso che la società era stata un’ importante fornitrice di Redbox. Si dice che sia i film di Star Wars che quelli Marvel aiuteranno a lanciare questo servizio di streaming Disney nel 2019.

Ultime notizie

Festa di Roma 2021: Uma Thurman lascia senza fiato nel poster

Il poster della 16° edizione della Festa del Cinema di Roma e dedicato a Uma Thurman e alla Sposa,...

Articoli correlati