Daniel Craig vittima di un “incidente” durante una chiacchierata con Javier Bardem [VIDEO]

Daniel Craig non si è accorto di avere una ferita alla tempia durante una chiacchierata con Javier Bardem.

Daniel Craig ha rilasciato un’intera intervista senza rendersi conto di aver un taglio sanguinante sulla tempia

Abbiamo già parlato della chiacchierata tra amici (non amici qualunque se i loro nomi sono Daniel Craig e Javier Bardem) in occasione dello speciale di Variety Actors on Actors, durante il quale Bardem ha raccontato di essersi travestito da Bond Girl e di essere saltato fuori dalla torta per fare una sorpresa a Daniel Craig per il suo compleanno. Al termine della chiacchierata Bardem ha chiesto all’amico che cosa gli avesse causato la piccola ferita sanguinante sulla tempia. La domanda ha meravigliato Craig, che ha dovuto alzarsi per andare a controllare il proprio volto allo specchio.

Ho del sandwich sulla mia testa? Ho fatto tutta questa intervista – è probabilmente parte di un sandwich!” ha scherzato l’ormai ex-interprete di James Bond mentre controllava il suo volto. “Sai che cos’è stato? Mi hanno mandato questa bellissima ring light nella quale ho incastrato un iPad. E mentre facevo questo movimento [si avvicina allo schermo con il volto] mi è caduta in testa, giusto un attimo prima che cominciassimo“. L’episodio ha permesso a Craig di scherzare anche sul suo passato da agente segreto: “Non c’è da meravigliarsi se mi faccio male ogni volta che giro un film! Comunque grazie per avermelo fatto notare. No, davvero, stavo montando questo coso e mi sono scontrato. Vabbè, non mi sto dissanguando. Non è niente di che. Se non mi faccio male mentre giro un film, non sto recitando come si deve.

Durante le riprese di No Time To Die, ultimo capitolo della saga di James Bond, Daniel Craig è stato vittima di un incidente a una caviglia che lo ha costretto a subire un piccolo intervento chirurgico e a seguire un percorso di riabilitazione che tuttavia non ha rallentato la realizzazione del film.

Articoli correlati