Christopher Nolan tornerà presto al cinema con un nuovo film

In tanti attendono il nuovo film di Christopher Nolan e ora la Warner ha annunciato un importante dettaglio sul prossimo film del regista di Inception

Dopo aver stregato amanti del cinema e aver strafatto nei botteghini mondiali, vinto premi e ottenuto consensi dalla critica, molti fan vogliono sapere quando uscirà il prossimo film di Christopher Nolan

Buone notizie per chi dopo Dunkirk sta attendendo con ansia la nuova pellicola di Christopher Nolan, il celebre regista della trilogia de Il Cavaliere Oscuro. A rasserenare gli animi ci ha pensato la Warner Bros Pictures che ha annunciato che il prossimo film del regista di Inception uscirà nelle sale il 17 luglio 2020. Peccato che non abbia aggiunto altro: nessun titolo, nessuna sinossi, nessun attore. Solo la data di rilascio.

Ovviamente Chritopher Nolan non ha bisogno di rivelare molto per entusiasmare i fan; il regista ha creato molti film di successo e ha avuto un impatto indelebile sul genere dei supereroi con la sua trilogia di Batman, film che hanno di gran lunga fatto rivalutare il genere. Due di quei film, The Dark Knight e The Dark Knight Rises, hanno incassato oltre 1 miliardo di dollari ciascuno. Dunkirk ha incassato oltre 500 milioni di dollari in tutto il mondo e ha fatto gaudagnare a Nolan la sua prima nomination agli Oscar come miglior regista. 

Leggi anche “Il Cavaliere Oscuro: Christopher Nolan si oppose all’uso di una canzone iconica”

Christopher Nolan aveva parlato della realizzazione dei film durante un’intervista con l’Hollywood Reporter nel 2017: “È un privilegio e un lusso che ai cineasti non sono più concessi“, disse Nolan a proposito delle lunghe tempistiche di organizzazione del suo prossimo film. “Penso che sia stata l’ultima volta che qualcuno è stato in grado di dire a uno studio: ‘Potrei farne un altro, ma saranno quattro anni‘. C’è troppa pressione sui programmi di rilascio per permettere alle persone di farlo ora, ma creativamente è un enorme vantaggio. Abbiamo avuto il privilegio e il vantaggio di svilupparci come persone e come narratori e poi riunire la famiglia“.

Articoli correlati