Cate Blanchett ha fatto segretamente parte dell’orgia di Eyes Wide Shut

La Blanchett era una stella nascente durante la fase di post-produzione di Eyes Wide Shut.

Da leggere

Box Office Italia: Old debutta al secondo posto, Black Widow ancora primo

Black Widow mantiene ancora la vetta del Box Office italiano Il box office settimanale (dal 19/07/2021 al 25/07/2021) parla chiaro:...

Assembled – Il dietro le quinte di Loki: la recensione del nuovo episodio

Come di consuetudine con tutte le serie Marvel su Disney Plus, arriva il dietro le quinte di Loki. L’episodio...

Venezia 78 – tutti i film in programma

Il programma completo della 78esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia  Ad aprire la conferenza di presentazione della 78esima Mostra...

Eyes Wide Shut è uno dei film più discussi di Stanley Kubrick e contiene una delle sue sequenze più iconiche: la scena delle orge

Il critico e scrittore di Vulture Bilge Ebiri ha pubblicato una oral story sulla sequenza in cui l’assistente alla regia Brian Cook, la coreografa Yolande Snaith, la compositrice Jocelyn Pook e altri commentano la produzione di Eyes Wide Shut, durata mesi. Una delle più grandi rivelazioni arriva da Leon Vitali, l’assistente di Stanley Kubrick che ha raggiunto la fama davanti alla telecamera nel ruolo di Lord Bullingdon in Barry Lyndon.

Secondo Vitali, Cate Blanchett ha avuto un cameo non rivelato nella famosa scena delle orge di Eyes Wide Shut, nel ruolo della voce della misteriosa donna mascherata, interpretata sul set da Abigail Good.

Era Cate Blanchett!” ha detto Vitali della voce. “Volevamo qualcosa di caldo e sensuale, ma allo stesso tempo che potesse far parte di un rituale. Stanley aveva parlato di trovare questa voce e questa qualità di cui avevamo bisogno. Dopo la sua morte, stavamo cercando qualcuno. In realtà sono stati Tom [Cruise] e Nicole [Kidman] ad avere l’idea di Cate Blanchett. Era in Inghilterra, al momento, quindi è venuta ai Pinewood Studios e ha registrato le battute “.

Eyes Wide Shut: significato e analisi psicologica delle simbologie

La Blanchett era una stella nascente durante la fase di post-produzione di Eyes Wide Shut. L’attrice ha avuto il suo debutto nel film del 1997 Oscar and Lucinda e poi ha interpretato un ruolo da protagonista come Elisabetta I nel film drammatico di Shekhar Kapur del 1998, Elizabeth, grazie al quale ha conquistato la sua prima nomination all’Oscar.

A Vulture ha detto che si chiedeva, durante le riprese della scena delle orge, se la sua voce sarebbe stata doppiata, dato che non aveva un accento americano. L’attrice ha dichiarato di non nutrire rancore nei confronti di Stanley e di apprezzare Eyes Wide Shut, soprattutto perché è stato l’ultimo film che Kubrick ha realizzato prima della sua morte.

Ultime notizie

Box Office Italia: Old debutta al secondo posto, Black Widow ancora primo

Black Widow mantiene ancora la vetta del Box Office italiano Il box office settimanale (dal 19/07/2021 al 25/07/2021) parla chiaro:...

Articoli correlati