Box Office USA: Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli ancora in testa, mentre Cry Macho debutta con un incasso deludente

Il box office di questa settimana ci aiuta a comprendere quello che il pubblico americano ha voglia di vedere sul grande schermo.

Da leggere

Spider-Man: No Way Home, la cover di Empire spoilera un nuovo villain?

La nuova cover di Empire Magazine dedicata a Spider-Man: No Way Home sembra confermare la presenza di un altro...

John Cena protagonista di Freelance, nuovo action movie di Pierre Morel

John Cena lavorerà con Pierre Morel nel film Freelance, le riprese inizieranno nel 2022 John Cena è stato scelto per...

Da Brandon Lee a John Ritter, 15 tragiche morti sul set cinematografico

Un film entra nella storia del cinema e nell'immaginario collettivo del grande pubblico per un'interpretazione, per una specifica sequenza...

Block title

Il cinecomic si riconferma campione di incassi del box office USA, mentre fa segnare risultati deludenti Cry Macho di Clint Eastwood

Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli, il capitolo del Marvel Cinematic Universe diretto da Destin Daniel Cretton (Il castello di vetro, Il diritto di opporsi), si riconferma essere il campione di incassi del box office USA. Durante la settimana appena passata, la pellicola con protagonisti Simu Liu (Taken) e Awkwafina (Crazy Rich Asian, The Farewell – una bugia buona) ha fatto segnare un incasso domestico pari a circa 21 milioni di dollari. Questo risultato porta l’incasso totale del film ad avvicinarsi ai 177 milioni, ai quali vanno sommati i guadagni ottenuti nei marcati stranieri.

Se da una parte fa ben sperare per il futuro delle sale il buon risultato del cinecomic, non sono altrettanto consolanti gli altri dati che ci arrivano dal box office USA. Il debutto di Cry Macho, l’ultima fatica di Clint Eastwood (che quest’anno ha raggiunto la veneranda età di 91 anni), ha fatto segnare numeri ben al di sotto delle aspettative. Per la pellicola, il guadagno derivante dalla vendita dei biglietti è stato pari a poco più di 4 milioni di dollari. Se si prende in considerazione che il budget del film era pari a circa 30 milioni, non è difficile capire quanto siano deludenti questi risultati.

Un dato che non ci è possibile ignorare è quello relativo all’età degli spettatori dell’ultima fatica di Clint Eastwood. Secondo quanto segnalato, quasi il 90% di essi aveva un età pari o superiore a 35 anni. Durante questa stagione ancora segnata dalla pandemia globale, sono soprattutto i giovani a essere disposti a uscire di casa e a recarsi al cinema; ne consegue che i prodotti non attrattivi per questa fascia demografica sono, per il momento, destinati a sperimentare poco successo sul grande schermo.

Leggi anche Shang-Chi e La Leggenda dei Dieci Anelli ha portato su schermo solo una piccola parte del suo potenziale narrativo

 

SourceVariety

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Spider-Man: No Way Home, la cover di Empire spoilera un nuovo villain?

La nuova cover di Empire Magazine dedicata a Spider-Man: No Way Home sembra confermare la presenza di un altro...

Articoli correlati