Bohemian Rhapsody: Bryan Singer accreditato come regista del film

Bryan Singer accreditato come regista di Bohemian Rhapsody, nonostante le riprese del film su Freddie Mercury siano state terminate da Dexter Fletcher.

Nonostante non abbia concluso le riprese di Bohemian Rhapsody, sarà Bryan Singer ad apparire nei titoli di coda come regista

È stato Bryan Singer a battere il primo ciak di Bohemian Rhapsody, ma dopo alcuni mesi, il regista ha lasciato il set, con il timone ereditato da Dexter Fletcher. Sui motivi che hanno causato l’abbandono di Singer si è vociferato molto; secondo i rumor più maliziosi, la produzione sarebbe stata resa complicata da continue tensioni sul set fra il cineasta e Rami Malek, star del film, ma pare che la vera ragione del cambio di regia fosse la malattia di uno dei genitori di Singer.

Per tutti questi motivi, il pubblico si è domandato che alla fine avrebbe ricevuto la paternità di Bohemian Rhapsody e il produttore Graham King, intervistato da Empire, ha confermato che sarà Bryan Singer ad apparire nei titoli di coda come regista:

Bryan Singer è il regista accreditato del film. Praticamente, Bryan ha avuto dei problemi personali. Voleva mettere il film in pausa per potersene occupare e il film doveva essere finito. È di questo che si è trattato. Non abbiamo dovuto reinventare tutto da capo. Avevamo bisogno di qualcuno che avesse della libertà creativa, ma che lavorasse all’interno di un piano prestabilito. [Fletcher] ci ha davvero fatto un favore.

Nelle sale italiane dal 29 novembre, Bohemian Rhapsody (QUI il trailer ufficiale) vede nel cast Rami Malek, Mike Myers, Aidan Gillen, Tom Hollander, Joseph Mazzello, Lucy Boynton, Allen Leech, Michelle Duncan, Aaron McCusker e Max Bennett.

Articoli correlati