Avengers: Endgame cinematographe.it

Il trailer di Avengers: Endgame ci ha tenuti tutti col fiato sospeso e ci ha mostrato molte cose, alcune delle quali a prima vista non avevamo notato

In questa notizia di Avengers: Endgame andiamo a “spulciare” ulteriormente quanto visto nel trailer e, tra supposizioni e Uova di Pasqua, ecco cosa non avevamo colto a prima vista. Innanzitutto torniamo a parlare della famiglia di Clint Barton: quando lo vediamo intento ad insegnare alla figlia come usare arco e frecce, Occhio di Falco è felice e, presumibilmente, quei fatti si svolgono prima dello schiocco di dita di Thanos. Perché, come abbiamo riportato, poco dopo si vede l’immagine di Barton/Ronin(?) che incontra Natasha sotto la pioggia, apparentemente perso e devastato da un grande dolore che lo ha costretto ad indossare nuovamente il costume dopo Captain America: Civil War.

Però, considerato il tono del trailer, come anche il modo in cui nel video vengono trattati i ricordi degli altri Vendicatori (con le immagini in bianco e nero, cioè), quelle potrebbero anche essere immagini che non c’entrano nulla con il dolore, magari invece si riferiscono a eventi futuri che vedremo narrati in un contesto più felice, alla fine del film. Chissà? Certo, dobbiamo ricordare che i Fratelli Russo hanno dichiarato che nei trailer di Avengers: Endgame non avremmo visto altro che i primi quindici minuti della pellicola, ma è pur vero che i Marvel Studios sono campioni nello sviare i fan per evitare di spoilerare troppo i contenuti che pubblicano e quindi beh, non ci resta che attendere. In fin dei conti manca solo un mese al release del cinefumetto.

Ma parliamo adesso di Easter Egg. Il trailer di Avengers: Endgame ha portato all’attenzione dei fan un Uovo di Pasqua che si riferisce a Captain America: The Winter Soldier e, in particolare, a Peggy Carter, il primo amore di Steve che lui perde proprio nel corso del film, quando la donna muore di vecchiaia. Peggy, che ha vissuto una vita piena anche senza il suo Steve, è comunque riuscita ad andare avanti, a vivere, a ricominciare, cosa che Steve non ha mai fatto perché, alla fine, è sempre e comunque un uomo senza radici stabili, essendo stato strappato al suo tempo e non avendo – anche nel periodo in cui è nato – avuto modo di creare qualcosa di concreto che gli facesse sentire un senso di appartenenza. L’Egg si riferisce al momento in cui Steve porta la bara di Peggy, a Londra. Mentre scorrono le immagini si sente la voce di Peggy che dice:

The world has changed. None of us can go back. All we can do is our best, and sometimes the best that we can do is to start over.

Il mondo è cambiato. Nessuno di noi può tornare indietro. Tutto quello che possiamo fare è cercare di fare del nostro meglio e a volte il meglio che possiamo fare è ricominciare.

A cosa si riferiscono queste parole? A nuovi inizi di relazioni romantiche? (Nat e Clint che si prendono per mano sono una grande speculazione, ma le parole di Peggy continuano anche quando i due si incontrano nel video. Oppure confermano il discorso del viaggio nel tempo attraverso il Regno Quantico? Dopotutto, tra le mille teorie che girano online su Cap e Peggy ce n’è una che li vorrebbe riuniti proprio grazie al ritorno negli anni della Seconda Guerra Mondiale. Insomma, non lo sappiamo, ma se c’è qualcosa di certo è che il nuovo trailer di Avengers: Endgame ci ha aperto la mente verso nuove e multisfaccettate speculazioni. Il film arriva in sala il 24 aprile.

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

Scopri il nostro Shop Online