Godzilla vs Kong australia, cinematographe.it

L’offerta dell’Australia è per incentivare le grandi produzioni cinematografiche hollywoodiane su suolo nazionale

Il governo australiano offrirà circa 280 milioni di dollari per attirare le grandi produzioni cinematografiche straniere. La misura è stata annunciata oggi, venerdì 17 luglio, dal primo ministro Scott Morrison. L’Australia ha gestito la pandemia di coronavirus meglio degli Stati Uniti, rendendo così lo Stato un luogo più sicuro per le grandi produzioni hollywoodiane.

Il nuovo piano di incentivazione fornirà contributi in denaro per i prossimi sette anni. Si aggiunge così al già arrivo sistema australiano di rimborso e sconto per i lavori di produzione e post-produzione svolti nel Paese. Il programma Location Incentive arriva dopo i 175 milioni di dollari annunciati lo scorso mese, stanziati per sostenere il settore delle arti e dell’intrattenimento. “L’incentivo sosterrà la vitalità della produzione cinematografica australiana e sosterrà posti di lavoro e aziende locali”, ha dichiarato il Ministro Paul Fletcher. Il governo calcola che manterrà 8.000 posti di lavoro nei prossimi sette anni. Questi a loro volta andranno a beneficio di 9.000 imprese.

Al momento solamente 10 film di Hollywood hanno “approfittato” dell’incentivo e, tra questi, vi sono il prossimo film su Thor, Godzilla vs Kong e un altro prossimo film dei Marvel Studios, Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, le cui riprese sono ancora in corso.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE