Anthony Hopkins e la diagnosi di sindrome di Asperger in tarda età: “non ci credo”

Anthony Hopkins ha recentemente ricevuto una diagnosi di sindrome di Asperger e proprio non se lo aspettava...

Da leggere

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Ayla – la figlia senza nome: la storia vera del film di Can Ulkay

Ayla - la figlia senza nome è un film del 2017 diretto da Can Ulkay. Ambientato durante la guerra...

L’uomo dei Ghiacci: la spiegazione del film con Liam Neeson

Arriva Liam Neeson e con un pugno salva tutti. Più o meno. Diciamo che L'uomo dei Ghiacci fa un lungo giro...

Block title

Con il tasso d’incidenza della sindrome dello spettro autistico in costante ascesa, aumenta anche il numero di individui a cui viene diagnosticato il disturbo in una fase avanzata della vita. Con l’espansione dei criteri diagnostici e miglioramenti nella messa a punto dei test, c’è una crescente tendenza alla diagnosi degli adulti dai vent’anni in su.
È il caso dell’attore Sir Anthony Hopkins, che abbastanza di recente ha rivelato la sua diagnosi di sindrome di Asperger a diversi media e riviste.

All’alba dei suoi 80 anni, Hopkins si unisce al numero crescente di adulti a cui è stata diagnosticata una forma più lieve di autismo dopo anni di espressione di tratti e caratteristiche che accompagnano il disturbo. In retrospettiva, Hopkins ha attribuito le sue insicurezze e il suo isolamento da giovane alla sua condizione appena scoperta.

Non sono mai riuscito a sistemarmi da nessuna parte“, ha detto parlando della sua gioventù. “Ero problematico e causavo problemi“. L’attore si è descritto anche come un solitario, aggiungendo: “Non vado alle feste, non ho molti amici”.

Anthony Hopkins e l’autismo come motore del suo talento

Conosciuta come una forma più lieve di autismo, la sindrome di Asperger è stata aggiunta al Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali dell’American Psychiatric Association (DSM-IV) nel 1994 come disturbo separato dall’autismo. Poi, nel 2013, il DSM-5 ha reinserito il disturbo autistico, il disturbo/sindrome di Asperger e altri disturbi pervasivi dello sviluppo sotto la diagnosi ombrello di disturbo dello spettro autistico.

Come molti con forme di ASD, gli individui con Asperger spesso mostrano notevoli capacità di memoria meccanica e tendono a concentrarsi su pochi interessi molto ristretti. Nel caso di Anthony Hopkins, questi tratti si sono rivelati vantaggiosi per la sua carriera di attore.

È ben noto ai suoi colleghi di Hollywood per una straordinaria capacità di memorizzare le battute. Infatti, durante le riprese del successo di Steven Spielberg del 1997 Amistad, Hopkins ha sbalordito la troupe di produzione con la sua memorizzazione di un discorso di sette pagine in tribunale, recitandolo perfettamente in un’unica ripresa. Spielberg era così stupito che non riusciva più a chiamarlo “Tony” e ha insistito per chiamarlo Sir Anthony durante le riprese.

Hopkins è anche noto per immergersi completamente nei personaggi che interpreta. Ha commentato: “Mi piace decostruire, scomporre un personaggio, capire cosa lo fa funzionare e la mia visione non è la stessa di tutti gli altri“. Queste abilità sono chiaramente mostrate nel suo ruolo iconico di Dr. Hannibal Lecter nel successo del 1991, Il silenzio degli innocenti, che ha vinto un Oscar come miglior attore.

Un’altra area in cui Hopkins eccelle è come artista e ha approfittato del lockdown per il Coronavirus per espandere il suo portfolio di lavori, che include dipinti astratti, paesaggi onirici e altri vari dipinti, con olio e acrilico. Il suo studio è pieno zeppo ed è stato descritto come un esempio di “caos organizzato”.

Come molti altri individui di alto profilo con autismo, Anthony Hopkins è un esempio dei doni che l’autismo concede mentre, allo stesso tempo, impone le tante sfide che possono accompagnare il disturbo. Tuttavia, nonostante queste prove e battute d’arresto, scopriamo che il mondo è un posto più ricco grazie ai contributi forniti dagli individui nello spettro autistico.

Leggi anche: i 10 migliori film dell’attore de Il silenzio degli innocenti

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Articoli correlati