Amber Heard vs. Johnny Depp: l’attrice ha deciso di presentare ricorso!

Amber Heard sta valutando con il suo team legale la possibilità di presentare ricorso contro il verdetto del processo per diffamazione intentato dall'ex marito Johnny Depp.

Ieri – mercoledì 1° giugno 2022 – si è scritta la parola fine di uno dei processi più dibattuti e seguiti degli ultimi decenni, ovvero quello fra gli ex coniugi Amber Heard e Johnny Depp. La star di Pirati dei Caraibi ha vinto la causa per diffamazione e l’ex moglie dovrà quindi versare 15 milioni di dollari di risarcimento per i danni alla sua immagine. Entrambi gli attori hanno poi prontamente commentato il verdetto pubblicamente, con toni e modi diametralmente opposti. Ma l’epilogo raggiunto potrebbe essere, in realtà, soltanto una pausa. Amber Heard sta infatti pianificando – insieme al suo team legale – di impugnare la sentenza e di presentare ricorso al tribunale della contea di Fairfax (Virginia).

Amber Heard – le motivazioni del ricorso

Amber Heard, Johnny Depp - Cinematographe.it

Entertainment Weekly ha riportato la notizia che potrebbe cambiare le sorti del processo. Al momento, però, non è chiaro se e quando il team legale di Amber Heard deciderà di presentare ricorso. L’unica certezza, quindi, è che l’attrice non ha intenzione di accontentarsi dei 2 milioni di dollari ottenuti per la sua controquerela per diffamazione – la giura ha in parte reputato opportuno “risarcirla” per i danni compensativi. Heard ha dichiarato di sentirsi “delusa oltre ogni parola” e di essere assolutamente convinta che il marito abbia vinto grazie alla sua influenza e alla sua notorietà. Ha inoltre ribadito che la sua sconfitta riguarda tutte le donne e che si è fatto un enorme passo indietro nella lotta contro la violenza domestica: “Ho il cuore spezzato dal fatto che la montagna di prove non sia stata sufficiente per resistere al potere e all’influenza sproporzionata del mio ex marito. Sono ancora più delusa dal significato di questo verdetto per le altre donne”.

La causa per diffamazione intentata da Depp faceva riferimento ad un editoriale pubblicato da Amber Heard sul Washington Post nel 2018, nel quale dichiarava di aver subito violenze ed abusi domestici. Dato il suo legame con Depp, la stampa ha immediatamente sostenuto che l’articolo parlasse dell’attore, sancendo la fine della sua carriera e – di fatto – l’inizio del processo avvenuto circa due anni dopo. Processo che, stando alle ultime notizie, potrebbe riprendere al più presto.

Leggi anche Johnny Depp e la toccante lettera dopo la vittoria: “Veritas numquam perit”

Articoli correlati