Stranger Things: il Dr. Brenner sarà il villain umano della stagione 4?

ALLERTA SPOILER SU STRANGER THINGS 3!!! Il Dr. Brenner sarà il villain umano di Stranger Things 4? Ecco un'interessante teoria!

- Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2019 17:31 - Tempo di lettura: 5 minuti

Dopo aver visto la terza stagione di Stranger Things sembra prevedibile il ritorno del Dr. Brenner nella stagione 4 della serie TV Netflix. È naturale chiedersi: sta lavorando per i russi?
La serie ha sempre fatto trapelare la contrapposizione tra America e URSS, facendoci respirare velatamente quel clima da Guerra Fredda che però in questa terza stagione emerge con più veemenza e senza troppi giri di parole. La cittadinanza americana, l’amore per il capitalismo e altri dettagli filoamericani disseminati lungo Stranger Things 3 si sono palesati nella serie Netflix in un modo che nei precedenti episodi era rimasto solo sullo sfondo.

Stranger Things 3: la spiegazione del finale di stagione

Traendo ispirazione dai classici spy thriller, invece, i fratelli Duffer hanno portato la Guerra Fredda a Hawkins, rivelando agli spettatori l’esistenza di una cospirazione oscura tra il corrotto sindaco Kline e un progetto russo top secret che aveva condotto alla realizzazione di un gigantesco e chiaramente segreto laboratorio collegato ed edificato al di sotto del centro commerciale Starcourt. Come possiamo vedere nell’ottavo episodio di Stranger Things 3, Hopper e Joyce si infiltrano con successo all’interno della base russa e sembrano riuscire nella loro missione di chiudere il pericoloso progetto sovietico. Ma la gioia termina con la visione dei titoli di coda, in cui ci rendiamo conto che i due hanno lavorato invano, dal momento che i russi sembrano essere riusciti a prelevare dal Sottosopra del materiale biologico, per l’appunto almeno un Demogorgone.

Stranger Things: la spiegazione del Sottosopra 

Da questa scena post credits capiamo che i russi rappresenteranno una delle più grandi minacce della stagione 4 ma, se i fratelli Duffer continueranno a dare questo taglio alla serie, dovranno poi rispondere anche a una domanda: come mai i russi conoscono così bene il Sottosopra? E qui entra in gioco il personaggio interpretato da Matthew Modine, il Dr. Martin Brenner.

1. Stranger Things: quanto ne sanno i russi del Sottosopra?

Come sappiamo, in Stranger Things gli esperimenti di Hawkins sono collegati ai poteri di Undici (Millie Bobby Brown) e all’apertura del varco nel Sottosopra. Il progetto di cui si fa menzione è il Project MKUltra, un progetto segreto lanciato dalla CIA nel 1953 che ha comportato un investimento di milioni di dollari e il cui intento era quello di controllare la mente umana. Tuttavia, è importante ricordare che nel periodo della Guerra Fredda c’è stata una corsa alle armi da parte di USA e URSS e, mentre nel mondo reale sappiamo che non è avvenuto mai nulla di simile a ciò che la serie ci racconta, è chiaro che non mancano teorie più o meno fantasiose e, chissà, magari in qualche laboratorio segreto qualcuno avrà provato davvero ad aprire un passaggio affinché le creature del Sottosopra arrivassero sulla Terra!

Detto ciò, in Stranger Things 3 i russi sembrano avere una conoscenza piuttosto approfondita del Sottosopra. La serie stessa sottolinea che Hawkins è unica; che quando Undici ha creato il varco nella città ha danneggiato il tessuto della realtà stessa. Ecco perché il progetto della Porta Russa si è spostato dalla Kamchatka all’Indiana – perché hanno capito che la geografia era la chiave per duplicare l’effetto.
Ma innanzitutto come facevano a sapere che era possibile creare un’apertura nel Sottosopra? A Hawkins, un varco fu creato per caso nel 1983; nella penisola di Kamchatka invece – stando a quanto vediamo nel primo episodio della terza stagione – i russi stavano intenzionalmente tentando di aprire un varco nel 1984, quindi un anno più tardi.

Inoltre, ci sono alcune prove che i russi sapevano cosa aspettarsi dal Sottosopra. Nell’episodio 6 di Stranger Things, per esempio, Erica e Dustin scoprono delle gabbie aventi le dimensioni giuste a contenere un Demogorgone e si procurano (all’interno della base segreta) dei pungoli elettrizzati che ci fanno intuire che i russi avessero non solo scoperto tali mostruose forme di vita, ma che ne possedessero anche gli strumenti per gestirle.

2. Perché il Dr. Brenner dovrebbe lavorare per i russi?

In tutto questo la domanda che resta è: perché il dottor Brenner dovrebbe lavorare per i russi? Forse perché i sovietici hanno scoperto la ricerca condotta all’interno dei laboratori di Hawkins e appurato che dietro tutto ciò vi era Brenner?

Tutti i fan della serie TV Netflix sanno bene chi è quell’uomo che ci è stato presentato all’inizio della prima stagione di Stranger Things, quel medico che Undici chiamava “Papa”, che ha sfruttando bambini innocenti per condurre esperimenti illegali e inumani.
Creduto morto nel 1983 per mano di un Demogorgone, solo nella seconda stagione Undici scopre che è ancora vivo e, nonostante vari sforzi, nessuno riesce a rintracciarlo, nemmeno la sorella di Undici (Kali). Nella stagione 2 si presuppone allora che la CIA stia aiutando Brenner a nascondersi da Kali, ma ciò sembra discutibile, dal momento che la ragazza è stata in grado di rintracciare altri dipendenti del laboratorio di Hawkins senza alcuna difficoltà, nonostante il fatto che anche loro fossero sotto la protezione della CIA. È ragionevole quindi pensare che la sua sorte sia ben diversa: forse è fuggito in Russia?

Stranger Things: la timeline della serie (1800-1985)

A favore di questa ipotesi, vanno sottolineate le tempistiche e gli spazi in cui si muovono i russi anche in relazione ai vari progetti di cui sono a conoscenza.
Brenner infatti scompare nel 1983 e, solo dopo un anno, i russi tentano e riescono a ottenere gli stessi risultati che gli americani avevano raggiungo per caso: la scoperta del Sottosopra e dei Demogorgoni. Tuttavia, forse non sapevano neanche loro dei Demodogs e del Mind Flayer, a testimonianza che dopo la prima stagione nessuna talpa russa ha albergato presso i laboratori di Hawkins.

3. Il Dr. Brenner sarà il villain umano di Stranger Things 4?

Stranger Things: le frasi della serie tv Netflix

Molto probabilmente, rivedremo il Dottor Brenner in Stranger Things 4 e, come sappiamo, i fratelli Duffer hanno lasciato intendere che la quarta sarà anche l’ultima stagione della serie TV Netflix, il che significa che non dovrebbero lasciare nulla in sospeso.
Il padre di Undici è una delle più belle domande a cui vogliamo che venga data una risposta e, collegandolo con i russi, i fratelli Duffer avrebbero concesso alla serie un ritorno al punto di partenza.

La domanda interessante, ovviamente, è se il dottor Brenner sia o meno un traditore. Forse è stato catturato dai russi e costretto a collaborare con loro, o potrebbe essere un prigioniero americano (magari quello menzionato nella scena post credits della terza stagione di Stranger Things). Obiettivamente però, potrebbe essere lui l’antagonista umano della stagione 4 di Stranger Things – e Undici potrebbe vendicarsi di Brenner una volta per tutte – o potrebbe condurre gli esperimenti sui Demogorgoni, dato che è stato quasi ucciso da una di quelle creature nella stagione 1 di Stranger Things.

Al momento, ovviamente, questa è solo una teoria!

Stranger Things 4: cosa sappiamo finora, cast, trama e data di uscita