Stranger Things: la spiegazione del Sottosopra

C'è un luogo che ci accompagna dall'inizio di Stranger Things ed è il Sottosopra. Cos'è questa dimensione? Come raggiungerla e da chi è abitata? Ecco tutte le risposte che vi occorrono!

- Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2019 15:13 - Tempo di lettura: 5 minuti

Dei tanti misteri di Stranger Things, quello che potrebbe essere il più urgente da svelare è la natura del Sottosopra. La dimensione alternativa è entrata in contatto con la cittadina di Hawkins dal primo episodio della serie Netflix, diventando la minaccia più grande per i protagonisti. Di seguito cercheremo di analizzare e spiegare questo luogo attorno al quale ruota la serie tv e, ovviamente, non saranno risparmiati spoiler sulle passate stagioni.

Stranger Things 3: cosa sappiamo sulla nuova stagione?

La scoperta dell’esistenza stessa del Sottosopra è stata fonte di fascino e di orrore per quasi tutti i personaggi di Stranger Things. Nella prima stagione si è capito, grazie alla scomparsa di Will Byers (e di Barb in seguito), come questa dimensione alternativa sia inospitale per gli esseri umani e dovrebbe essere evitata a tutti i costi. Nella seconda stagione invece, Hopper ha svelato la possibilità che il Sottosopra si stesse infiltrando nel nostro mondo e che, se tale processo dovesse compiersi, si sarebbe rivelato fatale per tutta la vita umana, vegetale e animale.

Con due stagioni alle spalle e la terza in arrivo su Netflix il 4 luglio, Stranger Things si concentrerà sempre di più sul Sottosopra: scopriamo come funziona e da dove proviene perché capire i dettagli di questa dimensione alternativa potrebbe significare anche capire come finirà la serie.

1. Stranger Things: che cos’è il Sottosopra?

La dimensione alternativa chiamata “Sottosopra” ha ricoperto una posizione chiave durante tutta la storia di Stranger Things. Sembra la nostra Terra, ma è completamente priva di vita umana, anche se, visto soprattutto il rapimento di Will durante la prima stagione, si è scoperto come sia possibile per l’uomo sopravvivere al suo interno.

Le regole della fisica sembrano applicarsi nello stesso modo in cui agiscono sulla Terra, per quanto riguarda la luce, il suono, la temperatura e la gravità. Alcuni luoghi, come la sala giochi di Hawkins e la scuola media, sono apparsi nel Sottosopra: gli edifici sembravano uguali, a parte l’essere rivestiti da sostanze simili a ragnatele o materiali dell’immaginario lovecraftiano, che, tra l’altro, sembrano coprire ogni parte di questo mondo. C’è inoltre un’oscurità che permea tutto l’ambiente e, dettaglio da non sottovalutare, è pieno di creature oscure e terrificanti. D’altro canto, tutti i luoghi nel Sottosopra appaiono in decadenza o rovina: cenere e spore creano un ambiente claustrofobico e raggelante.

In sintesi, tutti questi elementi creano  una versione sgradevole del mondo che conosciamo e una in cui di certo non sarebbe l”ideale trovarsi.

2. Stranger Things: quali sono le origini del Sottosopra?

Stranger Things deve ancora approfondire le origini di questa dimensione alternativa.

La serie inizia poco dopo essere stata casualmente scoperta, ma gli sforzi degli scienziati di Hawkins, volti a scoprire esattamente come questa dimensione sia stata generata, hanno portato a poche o a nessuna informazione, anche se comunque sono riusciti ad aprire un portale per il Sottosopra, dopo che Undici è entrato in contatto con il Demogorgone. Oltre a questo, però, data la mancanza di vita umana e di testi scritti, è difficile ottenere risposte sulla natura del Sottosopra. Le sue creature sono in grado di abitare i corpi degli umani, consentendo una sorta di comunicazione, ma nessuna conversazione della serie ha fin’ora incluso una discussione sulle origini della dimensione.

3. Stranger Things: come raggiungere il Sottosopra?

Stranger Things ci ha già mostrato alcuni strani metodi di viaggio tra il Sottosopra e la Terra, ma è del tutto possibile che altri ne verranno ancora mostrati o suggeriti nella terza stagione.

Nella stagione 1, Undici ha aperto per sbaglio il portale nei laboratori di Hawkins a causa della sua connessione con il Demogorgone, consentendo agli scienziati di entrare in contatto con la dimensione alternativa, ma anche alle creature di arrivare sulla Terra. Nel finale di stagione, è stato scoperto che, oltre al portale nei laboratori, si erano create piccole spaccature in tutta Hawkins in grado di collegare le due realtà.

La premiere della seconda stagione, quando Undici è stata risucchiata nel Sottosopra dopo aver cercato di distruggere un Demogorgone, ha approfondito la natura di questi piccoli squarci. La bambina ha infatti scoperto uno di questi portali simili a membrane nella sua versione nel Sottosopra, riuscendo ad entrare in contatto con la Terra e, in seguito, a tornarci, aprendo facilmente lo squarcio. Un portale simile è stato aperto anche nei boschi fuori da Hawkins. Nancy Wheeler lo ha attraversato nella  prima stagione, mentre lei e Jonathan stavano indagando sull’esistenza del Sottosopra e sulle persone che lavoravano per coprirlo.

Stranger Things – Stagione 3: ecco il trailer finale dell’attesa nuova stagione!

Verso la fine della stagione 2, Hopper ha scoperto una rete di tunnel sotto Hawkins che hanno permesso l’infiltrazione di creature del Sottosopra. Esse avevano deposto uova, mentre la flora e la fauna della dimensione si erano completamente diffuse su ogni superficie. I tunnel hanno portato direttamente a un altro portale che Undici ha chiuso (o almeno così pensava) nel finale di  seconda stagione.

4. Stranger Things: le creature del Sottosopra

L’aspetto più spaventoso del Sottosopra sono le sue creature. Finora sono stati introdotti due tipi di creature su Stranger Things: il Demogorgone (che evolve dai Democani) e il Mind Flayer, chiamato così da Mike, Dustin e Lucas prendendo spunto dagli esseri di Dungeons & Dragons.

Stranger Things 3: quale personaggio potrebbe diventare il mostro?

Nella prima stagione di Stranger Things, il Demogorgone viene mostrato come una creatura predatrice, con una faccia simile ad una venere acchiappamosche, che si apre per divorare la preda. È entrato nella dimensione terrestre in cerca di cibo ed è stato responsabile della caccia e del rapimento di Will e Barb. Nella seconda stagione, è stato invece introdotto il Mind Flayer, mostro in grado di manipolare le altre creature della dimensione oscura. Si pensa che esso sia la principale minaccia del Sottosopra, dal momento che la sua mente funziona come un alveare, muovendosi in altri corpi, ma continuando ad operare come un’unica entità. In quanto tale, il Mind Flayer è stato in grado di infiltrarsi nella coscienza di Will e Undici al fine di ottenere l’accesso al mondo umano e pianificare un’imminente acquisizione della nostra dimensione, questione che sarà al centro della stagione 3 di Stranger Things.