Stranger Things: 6 domande dopo il finale della terza stagione

L'episodio finale della stagione 3 di Stranger Things ha visto sì, la sconfitta del Mind Flayer, ma ha anche sollevato molte domande riguardo a cosa ha in riservo l'inevitabile stagione 4.

- Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2019 23:19 - Tempo di lettura: 4 minuti

La stagione 3 di Stranger Things è stata breve, veloce, intensa e focalizzata, per la prima nello show, sul classico contesto da film anni ’80 della Guerra Fredda. Nel frattempo, si  è rivelato finalmente il vero piano del Mind Flayer: controllare e assorbire Undici, neutralizzando così la sua unica minaccia e guadagnando potenzialmente la capacità di aprire esso stesso dei ponti per il Sottosopra.

Stranger Things 3: come e perché Undici ha perso [SPOILER]

La maggior parte di La battaglia di Starcourt è divisa in tre ambientazioni: l’interno dello Starcourt, dove i bambini combattono per tenere in salvo Undici, il laboratorio russo, dove Hopper e Joyce devono sovraccaricare il generatore che tiene il ponte dimensionale aperto e il punto più alto di Hawkins, dove Dustin usa la sua unità Cerebro per coordinare tutti gli altri gruppi. L’episodio 8 è assolutamente il più coinvolgente della stagione e regala alcune delle scene più indimenticabili di Stranger Things.

Questa volta, tuttavia, i protagonisti devono pagare un prezzo terribile per salvare il mondo dal Mind Flayer e, dopo la tempesta, il finale di stagione lascia più interrogativi che risposte. Hopper è davvero morto? Cosa è successo ai russi? E il ponte dimensionale di Hawkins è chiuso per sempre?

6. Stranger Things: Hopper è realmente morto?

Hopper è sempre stato un personaggio concentrato sulla protezione dei suoi cari e, nell’episodio 8 della terza stagione, decide di sacrificare la propria vita per chiudere il portale e salvare il mondo.

Durante lo scontro finale con il “Terminator russo” Hopper rimane bloccato nella stanza con il generatore che tiene aperto il ponte dimensionale, senza possibilità di uscire. Dà a Joyce un ultimo sguardo e le fa un cenno col capo per invitarla ad attivarlo, anche se lui rimarrà coinvolto nell’esplosione. Ma quando la scarica si esaurisce, non è chiaro se Hopper sia davvero morto.

Stranger Things – stagione 3: quali personaggi sono morti?

Alexei aveva detto che la potenza dell’energia del generatore avrebbe ridotto chiunque in polvere, ma, se così fosse, non sarebbe un po’ troppo scontato? In più si vede anche una scala ben piazzata che Hopper avrebbe potuto usare.

5. Stranger Things: chi è il prigioniero americano dei russi?

I russi riescono a evacuare il laboratorio prima che sia occupato dalle forze armate statunitensi e la scena post-credit della terza stagione rivela che hanno anche estratto alcuni campioni biologici dal Sottosopra, incluso almeno un Demogorgone.

Stranger Things 4: cosa sappiamo finora, cast, trama e data di uscita

Il dialogo tra due guardie rivela che hanno anche un prigioniero americano. Che si tratti proprio di Hopper?

4. Stranger Things: cosa accadrà al ponte dimensionale di Hawkins?

Il Dr. Owens, ex direttore del laboratorio di Hawkins, guida le forze americane che assaltano il centro sotterraneo dei russi.

Stranger Things 3: la spiegazione del finale di stagione

In una scena agghiacciante, egli si avvicina al portale e scopre che non è del tutto chiuso, chiaramente il tessuto della realtà di Hawkins ha subito danni duraturi. Dato che Owens è tornato a Hawkins, è lecito ritenere che guiderà una squadra americana che sorvegli tale portale. Speriamo che non riprendano anche gli esperimenti con esso.

3. Perché tutti coloro che agivano sotto il controllo del Mind Flayer vengono sconfitti alla fine di Stranger Things 3?

Tuttavia, il ponte dimensionale è sufficientemente chiuso perché il Mind Flayer perda di nuovo la sua connessione con la Terra e il corpo che ha creato per sé, di conseguenza, crolla. In realtà tutti i corpi da lui controllati fanno la stessa fine, segnando quella che probabilmente è comunque una vittoria temporanea per i protagonisti di Stranger Things.

Con il ponte ancora parzialmente aperto, il Mind Flayer può tornare.

2. Stranger Things: perché Undici perde i suoi poteri?

Curiosamente, nell’ultimo episodio Undici perde completamente i suoi poteri, sembra in maniera permanente, perché tre mesi dopo la giovane ancora non li ha recuperati.

Non è chiaro cosa sia successo, ma la spiegazione più ragionevole è che Undici si semplicemente stancata in maniera profondissima. Li riuscirà a recuperare?

1. Dove si sono trasferiti i Byers e Undici alla fine di Stranger Things 3?

Il finale di stagione di Stranger Things 3 segna anche un altro cambiamento: la famiglia Byers, insieme a Undici, lascia Hawkins. Non è chiaro se la bambina sia stata adottata formalmente o se Joyce si consideri il tutore più appropriato dopo la morte di Hopper. Naturalmente, tutto questo porta ad alcuni addii piuttosto gravosi, ma la banda stava già pianificando come rimanere in contatto, rendendo più che possibile una reunion per la quarta stagione.