Hawkeye: la spiegazione del finale dell’episodio 5

Il quinto episodio di Hawkeye svela finalmente il volto del boss criminale a capo della Tracksuit Mafia, e ci fa esultare dalla gioia (spoiler).

Su Disney+ la nuova serie Marvel Hawkeye prosegue la sua corsa con il quinto e penultimo episodio. Si vociferava da qualche tempo che la puntata avrebbe portato con sé diversi colpi scena, e che questi avrebbero cambiato l’assetto della storia e del percorso dei Marvel Studios. Così è stato, perché nel finale fa la sua comparsa un personaggio molto atteso dai fan, e di cui si vociferava da tempo. L’episodio non aggiunge molto altro, se non qualche spiegazione in più su Yelena Belova (Florence Pugh) e il coinvolgimento della famiglia di Kate Bishop (Hailee Steinfeld) con la Tracksuit Mafia.

Leggi anche: Hawkeye: recensione dei primi episodi della serie Marvel

Arrivati al quinto episodio di Hawkeye, che esce in concomitanza con l’arrivo nelle sale di Spider-Man: No Way Home, riusciamo ad avere una visione più ampia degli eventi della storia, e chi si cela veramente dietro gli omicidi e la ricerca dell’orologio (non più un mero MacGuffin). Quanto segue contiene spoiler, quindi consigliamo a chi non ha visto la puntata di non andare oltre.

Svelato il misterioso “zio” a capo della Tracksuit Mafia

Hawkeye - Cinematographe.it

Veniamo ora al finale del quinto episodio di Hawkeye, che riporta in scena il Wilson Fisk alias Kingpin di Vincent D’Onofrio, il famoso villain della Marvel che abbiamo avuto il piacere di vedere nella serie Netflix Daredevil. Partiamo subito da quest’ultima, che nel 2018 venne cancellata insieme ai prodotti derivati: The Punisher, Jessica Jones, Luke Cage e Iron Fist. La partnership tra Netflix e i Marvel Studios si chiuse in vista del lancio di Disney+, la piattaforma che avrebbe poi raggruppato tutti i prodotti Disney. L’annuncio suscitò molte perplessità, soprattutto per quanto riguardava il diavolo di Hell’s Kitchen, il personaggio più apprezzato dai fan e dalla critica. In molti si chiedevano se avremmo mai rivisto Matt Murdock e compagnia, e dopo che i Marvel Studios sono rientrati in possesso dei diritti d’utilizzo l’aspettativa su un loro ritorno era molto alta.

Nei giorni scorsi Kevin Feige è stato molto criptico su questo argomento, forse in vista dell’uscita del quinto episodio di Hawkeye e di Spider-Man: No Way Home dove si vocifera da tempo la presenza del Matt Murdock di Charlie Cox. Non abbiamo dovuto attendere molto, perché Kingpin è finalmente tornato e con sé porta una marea di possibilità. Innanzitutto, con il suo arrivo, gli eroi che hanno esordito su Netflix diventano a tutti gli effetti canonici all’interno del MCU; lo erano anche prima, ma in una maniera ancora poco chiara. Ora le cose cambiano radicalmente, perché per la prima volta uno di loro fa la sua comparsa in prodotto targato Disney-Marvel. La presenza di Vincent D’Onofrio apre uno spiraglio per tutti quanti, dal già citato Daredevil fino ad arrivare a Luke Cage. Passiamo ora all’analisi dell’episodio fino alla scena finale con l’arrivo del boss criminale.

Cosa è successo nel quinto episodio di Hawkeye?

Kingpin - Cinematographe.it

Il quarto episodio si chiudeva con lo scontro tra Clint e Kate contro Maya Lopez e Yelena Belova. Nel quinto assistiamo al blip della sorella di Natasha Romanoff, e al ricongiungimento di Kate con la madre Eleanor. Clint cerca di chiudere la storia una volta per tutte, confrontandosi con una Maya sempre più agguerrita. Lo scontro tra i due si concluderà con il primo che viene aiutato da Kate, e con la seconda a cui vengono messi dei dubbi. Occhio di Falco svela infatti alla ragazza di esser stato sì sul luogo della morte del padre, ma di aver ricevuto una soffiata anonima. Inoltre, afferma che dietro tutto ciò si cela proprio il suo capo, quello zio di cui si parla fin dai primi episodi. A quanto pare Kingpin voleva la morte del padre di Maya, proprio come nei fumetti. Nel frattempo, Kate e Yelena hanno lunga conversazione sull’essere un eroe, e sulla bontà di Clint. Nelle battute finali Kate scopre che la madre, Eleanor Bishop (Vera Farmiga), è in combutta con Kingpin, il personaggio che Barton non voleva stuzzicare fin dall’inizio.

Leggi anche: Hawkeye: chi è Maya Lopez? Storia del personaggio Marvel, dai fumetti alla serie

Wilson Fisk è il burattinaio che muove i fili di tutto, aiutato da “un’insospettabile” Eleanor e da Jack (Tony Dalton); quest’ultimo un capro espiatorio, per adesso. La notizia si rivela essere un trauma per Kate, ma anche una grande svolta per Hawkeye come serie. L’arrivo di Kingpin non è una vera e propria sorpresa, altre volte la Marvel ci ha lanciato segnali sulla presenza di un personaggio per poi rivelarsi una piacevole presa in giro. Basti pensare a Mephisto in Loki, o a Quicksilver in WandaVision. Insomma, non sempre i segnali si sono rivelati quelli giusti. Qui, per la prima volta invece lo so, e noi non possiamo che esserne più che contenti. La serie Daredevil è una delle più amate all’interno del MCU, anche e soprattutto per la presenza del Fisk di Vincent D’Onofrio.

Il Kingpin di Vincent D’Onofrio, da Daredevil alla nuova serie Marvel

Daredevil - Cinematographe.it

La prima domanda che ci sorge spontanea è come abbia fatto il criminale ad uscire di prigione. Lo scopriremo solo nel sesto e ultimo episodio di Hawkeye, ma nel frattempo potremmo fare qualche azzardo. Alla fine della terza stagione di Daredevil, l’uomo veniva infine battuto da Matt Murdock e spedito in carcere. Tra i due viene sugellato un patto: Kingpin non rivela l’identità del vigilante e non attacca i suoi amici, e Matt non andrà a cercare la moglie del malavitoso. Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti, compreso un certo Thanos che ha fatto piazza pulita di metà dell’universo.

Presumiamo che ad intervenire nel suo rilascio sia stato proprio quel blip che ha riportato tutti indietro; grazie allo schiocco di dita del Porfessor Hulk in Avengers: Endgame. In quei cinque anni può esser cambiato molto, e forse, per qualche cavillo legale, Kingpin è riuscito a tornare a piede libero rimettendosi così in attività. L’anonimato è sempre stato il suo punto di forza, e non sorprende che il suo nome sia stato celato fino a questo punto. Quello che incuriosisce è il suo interesse per l’orologio dell’Avengers Compound e quale sia il rapporto che intesse con Eleanor, Jack e Maya. Per ora non possiamo fare altro che aspettare la conclusione di Hawkeye il 22 dicembre, nonché un vero e proprio esordio di Kate Bishop come nuova Occhio di Falco.

Composta da 6 episodi, Hawkeye ha esordito su Dinsey+ il 24 novembre.

Leggi anche: Hawkeye: tutti gli easter eggs e le citazioni della serie Marvel

Articoli correlati