Sag Awards, Cinematographe.it

L’attrice di John Wick 3 – Parabellum ha scritto una lettera alla direzione dei SAG Awards in merito all’inquadramento di genere dei loro premi principali

Asia Kate Dillon è forse meglio conosciuta per aver interpretato un ruolo di rilievo accanto a Keanu Reeves in John Wick 3 – Parabellum, ma ha inaugurato il successo grazie all’interpretazione di Brandy Epps in Orange Is the New Black. Tuttavia, è col suo ruolo in Billions che ha iniziato a guadagnare consensi dalla critica. Non solo il ruolo di Taylor Mason ha fatto guadagnare alla Dillon tre nomination al Critics Choice Awards come miglior attore non protagonista in una serie drammatica, ma ha segnato il primo personaggio non binario interpretato da un attore non binario in una serie importante. Di recente, alla Dillon è stato chiesto di prendere parte al comitato per la nomina dei film dei SAG Awards, ma ha risposto tramite una lettera aperta attraverso Variety chiedendo di rimuovere le categorie specifiche per genere. Potete leggere la lettera qui sotto:

In una lettera del 1° giugno 2020 mi avete contattato per informarmi che ero stata selezionata per far parte del 27° Comitato annuale per giudicare le nomination dei film degli Screen Actors Guild Awards . Le categorie alle quali mi avete chiesto di partecipare sono: attrice in un ruolo principale, attrice in un ruolo secondario, attore in un ruolo principale, attore in un ruolo secondario, cast in un film e stunt ensemble in un film.

Billions: Asia Kate Dillon parla del suo ruolo in un mondo “iper-virile

Ho ricevuto la vostra lettera oggi, 10 giugno 2020, e mi scuso per la mia risposta tardiva, che si concentrerà sulle categorie di recitazione che mi avete chiesto di giudicare. Alla fine del 2016, mi sono rivelata pubblicamente di genere non-binario, il che significa che non sono maschio o femmina, o uomo o donna. […] Separare le persone in base al sesso assegnato e / o alla loro identità di genere, non è solo irrilevante quando si tratta di giudicare una performance recitativa ma è anche una forma di discriminazione. Non solo le vostre categorie attuali cancellano le identità non binarie limitando artisti che si identificano come maschi o femmine / uomini o womxn (cosa che non tutti i membri di SAG, come me, fanno), fungono anche da sostegno del binario di genere in generale, che sostiene attivamente altre forme di discriminazione, tra cui il razzismo, il patriarcato e la violenza di genere “.