Golden Globes 2021, Minari, Cinematographe.it

Lulu Wang, Daniel Dae Kim, Simu Liu si sono scagliati contro i Golden Globes 2021 per una presunta scelta razzista

Manca ancora più di un mese alle candidature per i Golden Globes 2021, ma la cerimonia è già al centro di controversie dopo che Variety ha confermato che il film Minari di Lee Isaac Chung sarà escluso dalla competizione come Miglior film e relegato a Miglior film in lingua straniera. Un destino simile è toccato a The Farewell di Lulu Wang ai Golden Globes del 2020. Entrambi i film sono stati rifiutati dalla Hollywood Foreign Press Association (HFPA) dalla competizione nelle principali gare per il miglior film perché sono prevalentemente in lingue straniere.

La notizia dell’esclusione di Minari dalla categoria miglior film dei Golden Globes 2021 ha generato indignazione sui social media da parte di critici cinematografici e da talenti di Hollywood come Wang, Daniel Dae Kim e la star di Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli Simu Liu. Come ha detto Wang nella sua reazione all’affronto, “Non ho visto un film più americano di Minari quest’anno. È la storia di una famiglia di immigrati, in America, che insegue il sogno americano. Abbiamo davvero bisogno di cambiare queste regole antiquate che caratterizzano come americani solo i film anglofoni“.

Daniel Dae Kim ha aggiunto: “L’equivalente cinematografico di sentirsi dire di tornare nel proprio paese quando quel paese è effettivamente l’America“.

Diversi giornalisti cinematografici hanno notato l’ipocrisia dell’HFPA per aver escluso Minari dalla categoria miglior film dei Golden Globes 2021 mentre sono stati nominati nella stessa categoria film come Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino e Babel di Alejandro González Iñárritu, in passato. Come Minari, anche questi film erano prevalentemente in lingue straniere. Babel ha anche vinto il premio per il miglior film drammatico.

Una fonte vicina ai Golden Globes ha confermato a IndieWire che le regole di ammissibilità impongono che qualsiasi film con almeno il 50 percento di dialoghi non inglesi vada nella categoria Lingua straniera. Regole per i Globes: “I film drammatici, i musical o le commedie con il 50% o più di dialoghi in inglese sono idonei per i premi Miglior film – Drammatico o Miglior film – Musical o commedia“. Per quanto riguarda Minari, il film è stato inserito nella categoria Miglior film in lingua straniera il 25 novembre.

Le regole dei Globes che escludono Minari dalla gara per il miglior film sono state definite “razziste” e “stronzate complete”, con l’attore di Kim’s Convenience Andrew Phung che ha aggiunto: “Un triste e deludente promemoria che un film sul sogno americano, ambientato in America, interpretato da un americano, diretto da un americano e prodotto da una compagnia americana, sia in qualche modo straniero“.

Per la cronaca, Minari è un film americano scritto e diretto da un regista americano ambientato in America con un attore protagonista americano e prodotto da una società di produzione americana”, ha scritto Simu Liu. “Cosa potrebbe esserci di più americano di quello?

Minari ha vinto il Dramatic Grand Jury Prize e lo U.S. Dramatic Audience Award al Sundance Film Festival 2020. Anche se il film non avrà diritto al premio per il miglior film dei Golden Globes 2021, attori come Steven Yeun possono ancora ottenere delle candidature. L’HFPA annuncerà i candidati dei Golden Globes 2021 il 3 febbraio 2021. A24 rilascerà il film il 12 febbraio.

Leggi ancheMinari: Steven Yeun sarà produttore e interprete del dramma coreano