The Amusement Park: il trailer del film perduto di Romero è spaventoso

L'opera, girata nel 1973, non è stata mai mostrata al pubblico, fino ad oggi!

Da leggere

Chi è questa bambina? È figlia di due icone del cinema, ha sposato Martin Scorsese e New York è la sua seconda casa

Figlia d'arte, Isabella Rossellini nasce a Roma dall'attrice Ingrid Bergman e il regista Roberto Rossellini. Fin da piccola ha...

Chi è questa bambina? È una figlia d’arte e un fastidioso imprevisto l’ha gettata fra le braccia di Chris Evans

Attrice britannica classe 1982, figlia d'arte di due genitori attori, nasce a Londra dove, dopo aver frequentato la Bedales...

Snake Eyes: è stato svelato quando arriverà il nuovo trailer del film

Snake Eyes: alcune novità sono in arrivo! Snake Eyes (Snake Eyes: G.I. Joe Origins) è il nuovo lungometraggio appartenente all'universo...

The Amusement Park è in pieno stile Romero nonostante non sia un film di zombie

The Amusement Park è un film del tutto particolare: la creatura, diretta nel 1973 dal famoso George A. Romero, uno dei padri dell’horror moderno, è rimasta a lungo nel dimenticatoio. La realizzazione era infatti stata pensata per la televisione ma alla fine il lungometraggio non ha mai visto la luce fino a qualche tempo fa, quando la vedova Romero, Suzanne Desrocher-Romero ha lavorato al restauro e al rilascio ufficiale del titolo, sotto l’etichetta di Shudder, una piattaforma streaming americana. E finalmente, grazie a Bloody Disgusting, abbiamo tra le mani la data di pubblicazione di The Amusement Park, fissata per l’8 giugno.

Come se non bastasse, nelle ultime ore è stato inoltre pubblicato un trailer della terrificante realizzazione, che potete trovare qui sopra. Nonostante non sia una pellicola propriamente horror, a detta della moglie di Romero, “è il suo film più spaventoso, con la sua evidente impronta autoriale”. La trama racconta la normale giornata di un signore anziano che decide di trascorrere del tempo in un parco divertimenti. Nel luogo assisterà ai suoi incubi peggiori. Il tutto rappresenta una cinica e lucida allegoria sull’invecchiamento, con un particolare tratto che poi ha contraddistinto anche i titoli successivi del film-maker statunitense naturalizzato canadese, scomparso per un cancro ai polmoni il 26 luglio 2017, all’età di 77 anni.

Non sappiamo effettivamente se The Amusement Park sarà poi reso disponibile anche nel resto del mondo, ma per ora l’unico modo di vederlo è su Shudder, come vi anticipavamo prima, in particolare in Nord America, Irlanda, Inghilterra, Australia e Nuova Zelanda, restaurato completamente in 4K. Ci auguriamo che tale importante prodotto venga al più presto distribuito anche da noi, in Europa.

Leggi anche – Twilight of the Dead: l’ultimo film di Romero prenderà finalmente vita!

Ultime notizie

Chi è questa bambina? È figlia di due icone del cinema, ha sposato Martin Scorsese e New York è la sua seconda casa

Figlia d'arte, Isabella Rossellini nasce a Roma dall'attrice Ingrid Bergman e il regista Roberto Rossellini. Fin da piccola ha...

Articoli correlati