Pugni Chiusi – Il pugilato in carcere è il docu-film diretto da Alessandro Best che racconta del riscatto sociale dei detenuti del carcere milanese di Bollate attraverso la boxe

Su Infinity sarà presto disponibile Pugni Chiusi – Il pugilato in carcere, il docu-film diretto da Alessandro Best che segue la vicenda di alcuni detenuti del carcere milanese di Bollate e della loro voglia di riscatto attraverso lo sport, precisamente la boxe.

Co-finanziato dallo stesso Infinity, il docu-film è un progetto selezionato nell’ambito della call “Games” lanciata dal servizio di streaming sulla community di crowdfunding Produzioni dal Basso, dove ha raggiunto l’obiettivo del 50% del budget complessivo grazie alla raccolta fondi. Pugni Chiusi – Il pugilato in carcere racconta dell’omonima iniziativa attiva all’interno del carcere di Bollate, una struttura che da sempre fa delle iniziative organizzate al fine di favorire la riabilitazione sociale dei detenuti un suo punto di forza. Riscattarsi attraverso la boxe rappresenta per i detenuti un’occasione importante per dimostrare la propria volontà di cambiare. Diamo un’occhiata al trailer del docu-film.

Alessandro Best, ideatore del progetto, ha spiegato le ragioni dietro la sua idea:

Tramite questo documentario vorrei avvicinare i cittadini alle questioni legate alla detenzione e alla riabilitazione, mi piacerebbe che Pugni Chiusi diventasse un manifesto per le tante iniziative volte al reinserimento dei detenuti nella società. Il carcere deve essere un luogo non solo di detenzione, ma soprattutto di riabilitazione: tutti possiamo sbagliare e tutti possiamo affrontare i nostri errori e ripartire con una nuova vita.

Pugni chiusi – Il pugilato in carcere sarà presto disponibile su Infinity.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto