Mondocane: il trailer del distopico film con Alessandro Borghi

Mondocane uscirà nelle sale il 3 settembre.

Da leggere

Strappare lungo i bordi: le frasi più belle di Zerocalcare

Strappare lungo i bordi ha fatto il suo debutto su Netflix lo scorso 17 novembre e, se alcuni hanno...

Film al cinema: cosa vedere a Dicembre 2021?

Quali sono i film al cinema a dicembre 2021? Sicuramente tantissimi, ma per ora concentriamoci sui titoli più attesi...

Batgirl: al via le riprese, rivelato il logo dell’atteso film DC!

Batgirl annuncia l'inizio delle riprese debuttando il nuovo logo e preziose novità su Barbara Gordon! Sono ufficialmente iniziate le riprese...

Block title

Mondocane è in concorso alla 36. Settimana Internazionale della Critica di Venezia

01Distribution ha pubblicato il primo trailer ufficiale di Mondocane, il nuovo film di Alessandro Celli in concorso alla 36. Settimana Internazionale della Critica di Venezia (dal 1 all’11 settembre). Il film è una produzione Groenlandia, Minerva Pictures e Rai Cinema, ed è prodotto da Matteo Rovere, Santo Versace e Gianluca Curti.

“Due grandi amici, quasi fratelli, tra l’amore, il crimine e l’ambizione in un mondo del futuro che assomiglia spaventosamente al nostro”, così viene presentato il film. Nel cast troviamo l’apprezzato attore Alessandro Borghi, insieme a Dennis Protopapa, Giuliano Soprano, Barbara Ronchi, Ludovica Nasti, Federica Torchetti, Josafat Vagni e Francesco Simon. Mondocane uscirà nelle sale il 3 settembre, distribuito da 01 Distribution.

La sinossi del film ci rivela che:

Due grandi amici, quasi fratelli, tra l’amore, il crimine e l’ambizione in un mondo del futuro
che assomiglia spaventosamente al nostro. In un futuro non molto lontano, Taranto è una città fantasma cinta dal filo spinato in cui nessuno, nemmeno la Polizia, si azzarda a entrare. Sono rimasti i più poveri che lottano per la sopravvivenza, mentre una gang criminale, le Formiche, capeggiate dal carismatico Testacalda (Alessandro Borghi), si contende il territorio con un’altra gang. Due orfani tredicenni, cresciuti insieme, sognano di entrare in quella banda. Pietro, detto Mondocane per aver superato la prova d’accettazione nella gang, impone Christian al gruppo che lo deride chiamandolo Pisciasotto. Ma qualcosa si incrina nel loro equilibrio mettendo a rischio tutto quello in cui credono.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Strappare lungo i bordi: le frasi più belle di Zerocalcare

Strappare lungo i bordi ha fatto il suo debutto su Netflix lo scorso 17 novembre e, se alcuni hanno...

Articoli correlati