il libro della giungla

Durante il Super Bowl la Walt Disney Pictures ha rivelato anche un altro attesissimo trailer, ossia quello inerente Il Libro della Giungla anche se forse i fan saranno più entusiasti del ‘penultimo’ trailer, quello che vi abbiamo mostrato qui e che sicuramente appariva più carino. In ogni caso il trailer completo, con 2 minuti in più, ci fornisce uno sguardo più approfondito della storia, che tutti conosceremo grazie al cartoon anni ’60 tratto dal romanzo di Rudyard Kipling.

Il Libro della Giungla: guarda il full trailer italiano del live-action Disney

The Jungle Book (Il libro della Giungla) è un nuovissimo live-action sull’avventura di Mowgli (Neel Sethi), un cucciolo d’uomo allevato da una famiglia di lupi. Ma Mowgli scoprirà presto quanto possa essere pericolosa la Jungla, quella abitata dalla terribile tigre Shere Khan (Idris Elba) che, ricordando le cattiverie dell’uomo e riportandone ancora le cicatrici, vede nel piccolo una vera e propria minaccia. Sollecitato ad abbandonare l’unica casa che abbia mai conosciuto, Mowgli si imbarca in un viaggio affascinante alla scoperta di sé, guidato dalla pantera Bagheera (Ben Kingsley), e dall’orso Baloo. Lungo la strada, Mowgli incontrerà creature della giungla che non hanno esattamente a cuore i suoi stessi interessi a cuore, tra cui Kaa, un pitone in grado di ipnotizzare solo con lo sguardo, al quale dona la seducente voce Scarlett Johansson e il divertente Re Luigi (Christopher Walken), che cerca di costringere Mowgli a rinunciare al segreto del fiore rosso elusivo e micidiale: il fuoco.
Il film uscirà nelle sale il 15 aprile 2016.

Ti potrebbe interessare anche questo
“C’erano così tanti parametri da rispettare per avere la parte che è stato incredibilmente difficile trovare l’attore giusto” – ha spiegato Taylor – “Doveva trattarsi di qualcuno non esattamente esperto, in modo da apparire il più naturale possibile”. CONTINUA A LEGGERE Favreau parla di Mowgli e rivela il poster completo

“Da bambino ero colpito dal legame fra Mowgli e Baloo”, racconta Favreau. “Mi ricordava il rapporto con mio nonno che è stato importante nella mia vita. Mi piace che Mowgli sia un ribelle, che si metta sempre nei guai. E’ un bravo bambino, ma un po’ precoce. Non si lascia intimidire dai grandi animali selvaggi”. Secondo il registaIl Libro della Giungla racconta la nascita di un eroe, il percorso di maturazione di un ragazzino cresciuto nella giungla, circondato da una galleria di personaggi che diventano archetipi. Per un filmmaker, questo è un terreno molto fertile”.

“E’ una storia di ‘formazione’ che parla di un ragazzino che sta cercando il suo posto nel mondo”, aggiunge il produttore Brigham Taylor.Il Libro della Giungla è una storia universale che ora abbiamo rinnovato dal punto di vista tecnologico. Grazie alle nuove tecniche, per la prima volta, possiamo realizzare proprio la visione di Kipling: un bambino vero in una giungla vera con animali veri che però sono anche in grado di parlare con lui. L’avventura è reale, gli eventi si susseguono in una escalation, ma allo stesso tempo il film è pieno di calore e umanità”.

“Un fan Disney noterà la cura dei dettagli e le citazioni che fanno onore al film originale”, continua il regista. “Un bambino che per la prima volta vede Il Libro della Giungla potrebbe dimenticare di sgranocchiare i popcorn perché  trasportato in un’avventura divertentissima”.

Diretto da Wolfgang Reitherman, il classico d’animazione dei Walt Disney Animation Studios Il Libro della Giungla, uscì nelle sale americane nel 1967 e divenne un grande classico, conquistando in tutto il mondo generazioni di fan che adorano Mowgli e i suoi amici e nemici animali.

Fonte: Deadline

SPECIALE OSCAR 2020
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto


LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE