Dal regista di The Handmaid’s Tale, arriva I Think We’re Alone Now, un film sull’Apocalisse con protagonisti Peter Dinklage ed Elle Fanning, in arrivo a settembre

Reed Morano, che ha vinto un Emmy per il suo lavoro in The Handmaid’s Tale di Hulu, si sta espandendo verso i lungometraggi, e il suo primo film sta ottenendo molto entusiasmo.
Nel primo trailer di I Think We’re Alone Now, non otteniamo molto in termini di trama, ma uno sguardo all’immaginario e allo stile che Reed Morano sta portando al genere post-apocalittico. Il film segue un uomo, interpretato da Peter Dinklage, che gode della sua solitudine in una piccola città, spazzata via dall’apocalisse. È l’unica persona rimasta, e gli piace così. Questo fino a quando non trova Grace, interpretata da Elle Fanning.

“Mi piace il genere post-apocalittico, ma è stato fatto un milione di volte, e stavo cercando qualcosa di un po’ strano, o solo un po’ diverso”, dice Morano a EW“Ho visto questa opportunità per raccontare una storia post-apocalittica, che rompe molte delle convenzioni della narrazione in quel genere”.

Il teaser non esplica chiaramente che si tratta di una apocalisse, ma lascia che le immagini parlino da sole. Dinklage cammina con apprensione su una strada vuota con X bianche dipinte ovunque. La narrazione spiega che si sentiva più solo quando la città era piena di 1.600 persone. E il suono dell’auto diventa più forte, mentre si avvicina. Se un teaser è pensato per far sì che la gente si entusiasmi di un film, allora il teaser di I Think We are Alone Now lo fa decisamente bene.

“Apprezzo davvero ogni volta che una storia può essere raccontata con immagini o suoni, piuttosto che dialoghi diretti”, scherza Morano. “Questo è il film perfetto per farlo.”

Il film arriverà in America il 14 settembre, mentre nel resto del mondo il 21 settembre.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto