Gods of Egypt: nuovo trailer e poster del film di Alex Proyas

Da leggere

Glasshouse: rivelato il trailer del film di fantascienza distopico

La South Africa's Local Motion Pictures ha rivelato il trailer del film di fantascienza distopico Glasshouse che sarà presentato...

Bartkoviak: recensione dell’action polacco Netflix

Le arti marziali miste, note anche come MMA (Mixed Martial Arts),sono uno sport da combattimento che incorpora una miscela...

Bob Odenkirk starà bene dopo il ricovero in ospedale, assicura il figlio

Secondo suo figlio, Bob Odenkirk starà bene e si sta riprendendo dopo essere stato ricoverato in ospedale a causa...

La Lionsgate ha annunciato un nuovo trailer (puoi vedere qui il primo trailer)e un nuovo poster di Gods of Egypt, il film diretto da Alex Proyas (Il Corvo, Dark City) che vede nel cast Geoffrey Rush, Rufus Sewell, Abbey Lee, Courtney Eaton, Elodie Yung e Chadwick Boseman. Gerard Butler vestirà i panni di Set, il dio crudele che ha inaugurato un periodo di tristi e atroci guerre.

Gods of Egypt: guarda il nuovo trailer e il poster del film di Alex Proyas

Il film si ispira agli eventi mitologici che accaduti in Egitto in seguito all’usurpazione del trono. Quando il giovane eroe mortale Bek (BrentonThwaites) intraprende un viaggio emozionante per salvare il mondo e salvare il suo vero amore, chiede l’aiuto di un altro dio potente, Horus (Nikolaj Coster-Waldau), stringendo un’alleanza contro Set (Gerard Butler), il dio impietoso delle tenebre, che ha usurpato il trono dell’Egitto, immergendosi il prospero e pacifico impero nel caos e nel conflitto. La battaglia condurrà Set e i suoi scagnozzi nell’aldilà e attraverso i cieli, mettendoli alla prova e tastando il loro coraggio e il loro senso del sacrificio.

Gods of Egypt arriverà nelle sale cinematografiche il 26 febbraio 2016.

Leggi anche Gods of Egypt: accuse di razzismo per Alex Proyas e la Lionsgate

gods of egypt

Alex Proyas è nato in Egitto da genitori greci, ma si è trasferito in Australia a Sydney all’età di tre anni. Dopo aver diretto molti cortometraggi, nel 1989 scrive e dirige il suo primo lungometraggio, il thriller fantascientifico post-apocalittico indipendente Spirits of the Air, Gremlins of the Clouds, ricevendo due nomination agli Australian Film Institute. Nel 1994 dirige Il corvo, tratto dal fumetto di James O’Barr, la travagliata produzione del film ha visto la morte del protagonista Brandon Lee, costringendo Proyas a terminare il film con l’ausilio di effetti speciali, controfigure e stuntman. Nel 1998 scrive, dirige e produce Dark City, un nuovo thriller/noir fantascientifico, che pur non riscuotendo successo al botteghino riesce ad aggiudicarsi molti premi tra cui un National Board of Review Awards 1998.

Fonte: Comingsoon.net

Ultime notizie

Glasshouse: rivelato il trailer del film di fantascienza distopico

La South Africa's Local Motion Pictures ha rivelato il trailer del film di fantascienza distopico Glasshouse che sarà presentato...

Articoli correlati