The Mandalorian - Cinematographe.it

Jon Favreau ammette che è stato un “miracolo” tenere nascoso l’esordio di Baby Yoda in The Mandalorian

Il team creativo di The Mandalorian della prima stagione è stato in grado di tenere al sicuro l’esistenza di Baby Yoda fino alla sua rivelazione nella serie Disney +. Il bambino di 50 anni, un trovatello sensibile alla Forza ora alle cure del cacciatore di taglie corazzato Din Djarin (Pedro Pascal), è stato tenuto nascosto fino a quando il Cliente (Werner Herzog) ha assunto il Mandaloriano per recuperare un prezioso bene che era bramato da più forze, tra cui l’assassino droide IG-11 (voce di Taika Waititi) e l’Imperial Moff Gideon (Giancarlo Esposito).

Favreau e Bryce Dallas Howard, che hanno diretto l’episodio Chapter 4: Sanctuary, hanno parlato della segretezza che circonda Baby Yoda durante un panel preregistrato per l’ATX Television Festival, dove la Howard ha detto che i suoi figli – che erano sul set di The Mandalorian quasi ogni giorno – erano obbligati a tacere sul personaggio coccolone. “È un miracolo che con tutti quei bambini sul set il segreto non sia mai venuto fuori che il Baby Yoda era presente nella serie“, ha detto Favreau. “È stato un vero testamento per Bryce che in qualche modo ha costretto i suoi figli a non dire a nessuno che avevano già incontrato personaggio“. Favreau ha aggiunto che Bryce Dallas Howard “aveva un intero rituale che passavi con i bambini per aiutare a rinforzare il divieto“.

Bryce Dallas Howard aveva poi spiegato: “Dovevo ricordare ai miei figli ogni giorno, una volta che andavano a scuola, ‘Di cosa non parliamo? Baby!‘”. Chissà in quanti sarebbero riusciti a non spifferare una notizia bomba del genere. Complimenti ai figli di Bryce Dallas Howard.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE