Stranger Things – Stagione 3: per David Harbour ispirata a Fletch

David Harbour rivela uno dei film che i fratelli Duffer hanno utilizzato come ispirazione per Stranger Things - Stagione 3.

David Harbour, pronto a tornare in Stranger Things – Stagione 3, ha spiegato come i nuovi episodi siano ispirati in parte da Fletch – Un colpo da prima pagina, commedia con Davy Chase

Sebbene Stranger Things – Stagione 3 sia stata descritta da Shawn Levy, produttore esecutivo, come più cupa e spaventosa, David Harbour, volto di Jim Hopper, ha rivelato che fra le fonti di ispirazione per le nuove puntate vi è Fletch – Un colpo da prima pagina, commedia del 1985 interpretata da Chevy Chase:

I Duffer [fratelli creatori dello show Netflix] sono così specifici ogni anno con i film [da prendere come ispirazione]. E Fletch è un film con cui giochiamo e ci divertiamo in questa stagione, cosa che non ti aspetteresti da Stranger Things e non ti aspetteresti dall’universo di Spielberg, e certamente non ti aspetteresti da una stagione più cupa.

Stranger Things – Stagione 3: il cast protagonista della nuova featurette

Nella commedia cult degli anni ’80, Chevy Chase interpreta un reporter in carriera di un giornale che cambia identità in un batter d’occhio per mettere le mani sullo scoop più eclatante. In Stranger Things – Stagione 3, un personaggio che potrebbe richiamare il ruolo di Chase è quello interpretato da Jake Busey, Bruce, un “giornalista del The Hawkins Post, con una morale discutibile e un malato senso dell’umorismo.” Le nuove puntate della serie Netflix dovrebbero approdare sulla piattaforma di streaming nell’estate del 2019; al momento non è stato ancora confermato il numero di episodi che comporranno la terza stagione.

Articoli correlati