Stranger Things 4 ha plagiato Scooby-Doo? Le prove video sono schiaccianti!

Alcuni fan hanno individuato nell’episodio 6 di Stranger Things 4 una similitudine con l'amata serie animata Scooby-Doo!

Benvenuti nel metauniverso di Stranger Things dove il prefisso “meta” assume il significato originale della tradizione greca come “insieme” o “in mezzo”. Se mettiamo da parte per un momento gli aspetti narrativi con i suoi protagonisti e lo svolgimento delle vicende, nonché la dimensione parallela del Sottosopra e il tentativo di Undici di sconfiggere il male insieme ai suoi amici, emerge la struttura più originale e interessante della serie tv ideata dai Duffer Brothers. Stranger Things è l’incarnazione della serialità che rispolvera la cultura degli anni Ottanta come un vecchio tesoro nascosto in soffitta. Vi sono musiche, mode, arredi, slang e atmosfere che ritornano, ma ciò che si ripresenta ciclicamente e in maniera preponderante è il cinema. In particolare, gli omaggi alla settima arte avvengono grazie alla pratica metacinematografica. Ecco allora spiegato il termine “meta” in apertura al testo. Siamo nel metauniverso per intendere un cinema che ritorna, si intreccia, si confonde, si nasconde e si palesa. Il metacinema cita, omaggia, rielabora il passato insieme al presente e Stranger Things, nata nel 2016 e ancora oggi in produzione, è la madrina di questa forma della serialità.

Stranger Things 4: Scooby-Doo dove sei tu? Nell’episodio della serie più amata di Netflix!

Il successo di Stranger Things sta nell’attrarre gli spettatori di più generazioni. Per certi versi, passa in secondo piano il gusto dello spettatore per la trama e diventa una sfida per i fan che vogliono riconoscere e veder riprendere vita l’epoca in cui hanno vissuto o in cui avrebbero voluto nascere. Ripetitività e variazione dell’identico sono il principio costitutivo della saga. Nel pubblico di Stranger Things si instaura una sorta di feticismo che vuole scrutare ogni singolo dettaglio per portare in superficie, dal metaverso di ST alla realtà, per esempio gli easter eggs, gli omaggi e le cose non dette. 

Alcuni fan hanno individuato nell’episodio 6 di Stranger Things 4 una puntata della divertente serie animata Scooby-Doo. D’altronde Fred, Daphne, Velma, Shaggy e Scooby girano nel furgone Mystery Machine alla ricerca di misteri da risolvere e fantasmi o entità sovrannaturali da smascherare similmente alla missione di Mike, Dustin, Lucas, Will e Undi che devono sconfiggere le creature mostruose che abitano il Sottosopra e minacciano la città di Hawkins. 

In particolare, nella scena di Scooby-Doo (che potete vedere qui sotto) i protagonisti sono su una barca nel bel mezzo di un mare interdimensionale. Shaggy urla spaventato: “Siamo alla deriva tra universi, ragazzi, la vita è completamente capovolta” e Velma concorda con la sua solita compostezza: “A testa in giù”. Dopodiché, Fred mette la testa sottacqua e si accorge della presenza di un cancello interdimensionale, così lo mostra agli altri e Daphne spiega che si tratta del Quarto cancello. I personaggi decidono quindi di tuffarsi in acqua per raggiungere il portale e, una volta attraversato, vediamo le loro teste sbucare dall’acqua, dall’alto verso il basso, sostanzialmente con l’inquadratura capovolta in verticale. Se non vi siete persi l’episodio 6 di Stranger Things 4, confermerete la grande somiglianza delle due sequenze. 

Leggi anche Stranger Things 5 ci sarà! Cosa sappiamo sulla serie TV Netflix?

Articoli correlati