Sandman: la serie adatterà alcuni dei volumi più controversi del fumetto di Neil Gaiman

Per rendere giustizia al materiale originale, non si limiterà a seguire i codici di un genere specifico.

Da leggere

Cowboy Bebop: Netflix annuncia l’evento live-stream per il primo trailer

Il primo trailer di Cowboy Bebop verrà mostrato durante un evento online! Netflix vuole fare le cose in grande per...

The Last Manhunt: le prime immagini del film western con Jason Momoa

Jason Momoa è uno dei protagonisti del film western The Last Manhunt, diretto da Christian Camargo Le prime immagini di...

Percy Jackson: annunciato il regista del pilot della serie Disney+

Il regista del primo episodio di Percy Jackson è lo stesso del film Dora e la città perduta James Bobin,...

Block title

La serie TV di Sandman ha scelto di utilizzare come riferimento alcuni dei volumi più controversi del fumetto scritto da Neil Gaiman

Sandman, prodotta da Netflix e ispirata dall’omonimo fumetto di Neil Gaiman, è sicuramente una delle serie TV maggiormente attese dal grande pubblico. Per molto tempo, si è infatti ritenuto che l’opera fosse troppo complessa per essere trasposta sullo schermo e la notizia che il noto canale on demand avesse messo in cantiere questo adattamento ha, di conseguenza, destato subito l’attenzione dei fan.

La serie, secondo quanto dichiarato in una intervista rilasciata a Collider dal produttore David S. Goyer, è intenzionata a rimanere fedele al materiale originale, anche nei passaggi in cui questo diventa controverso e va a toccare argomenti sensibili. Sempre secondo quanto dichiarato da Goyer, Sandman ha scelto di trarre ispirazione proprio da alcuni dei capitoli più ostici del fumetto scritto da Neil Gaiman. Per rendere giustizia a questi, i creatori della serie hanno optato per una narrazione che ignora i limiti imposti dai generi cinematografici classici.

Penso che sia un adattamento estremamente fedele, alcuni dei volumi che abbiamo adattato sono probabilmente rappresentano gli archi narrativi più problematici del ciclo di Gaiman, ma sono finiti per essere la base degli episodi più interessanti e originali. Mi rendono particolarmente fiero.

La sceneggiatura della serie TV è stata affidata a Allan Heinberg (Grey’s Anatomy, Wonder Woman), mentre Nei Gaiman è stato coinvolto nel progetto con il ruolo di produttore. Il ruolo di Morfeo, il protagonista dell’opera, è stato affidato a Tom Sturridge (I Love Radio Rock, Via dalla pazza folla); il resto del cast è composto, tra gli altri, da Gwendoline Christie (Il trono di spade, Star Wars – Gli ultimi Jedi), Stephen Fry (V per Vendetta, Wilde), John Cameron Mitchell (Hedwig and the Angry Inch, Mozart in the Jungle) e Patton Oswalt (Young Adults, Ratatouille).

Leggi anche The Sandman: un’attrice di Good Omens si unisce al cast della serie TV

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Cowboy Bebop: Netflix annuncia l’evento live-stream per il primo trailer

Il primo trailer di Cowboy Bebop verrà mostrato durante un evento online! Netflix vuole fare le cose in grande per...

Articoli correlati