scene di sesso di big little lies

Ha riportato veri lividi dopo aver interpretato una casalinga violentata durante le scioccanti scene di  sesso di Big Little Lies, la serie di HBO. E Nicole Kidman ha rivelato la sua spaventosa rabbia nel filmare tali terribili sequenze, una rabbia della quale non è riuscita a liberarsi nemmeno dopo che le telecamere si sono spente.

L’attrice australiana ha dichiarato all’ Hollywood Reporter:

“Sono andata a casa e ho gettato una pietra contro una porta di vetro. Ovviamente a causa della rabbia che avevo accumulato nel girare quelle scene.”

Nicole Kidman interpretava l’avvocato in pensione Celeste Wright nella serie drammatica, una donna intrappolata in un rapporto di abusi con il marito Perry (interpretato da Alexander Skarsgard).

Nicole Kidman: “ho avuto una crisi di rabbia dopo aver girato una delle scene di sesso di Big Little Lies”

L’attrice ha ammesso di aver dovuto assumere farmaci contro il dolore dopo essere rimasta ferita nel corso delle riprese, ma le scene violente hanno anche avuto una potente influenza emotiva su di lei.

La co-stella di Nicole, Reese Witherspoon ha ricordato il momento in cui Nicole l’ha chiamata per raccontarle del suo attacco di rabbia dopo una giornata di riprese.

Big Little lies: Nicole Kidman ha raccontato nel dettaglio una particolare scena di sesso che l’ha lasciata “arrabbiata” e “umiliata”.

“Mi ricordo di essermi trovata sdraiata sul pavimento nell’ultimo episodio, con addosso solo la biancheria intima, dopo aver girato la scena in questione. Non riuscivo ad alzarmi. Non volevo alzarmi. E mi ricordo che Jean-Marc [il regista] è venuto e mi ha messo addosso un asciugamano tra un ciak e l’altro perché ero proprio come… Mi sentivo completamente umiliata e devastata. E arrabbiata dentro.”

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE