Boez – Andiamo via: la docuserie al Giffoni Film Festival 2019

È stata presentata in anteprima al Giffoni Film Festival il 22 luglio 2019 la docuserie Boez - Andiamo via.

Da leggere

Wonder Woman: a Milano una mostra per celebrare l’eroina DC

Wonder Woman viene omaggiata con una mostra che aprirà il 17 novembre 2021 Compie 80 anni il 21 ottobre Wonder...

Peter Scolari è morto: addio all’attore vincitore di un Emmy

Peter Scolari ha avuto una lunga e proficua carriera nel cinema ed era grande amico di Tom Hanks Peter Scolari,...

Trieste Science+Fiction Festival 2021: svelato il programma della celebre kermesse

Torna il Trieste Science+Fiction Festival 2021, il celebre festival dedicato alla fantascienza A meno di una settimana dall'inizio della kermesse,...

Block title

La 49esima edizione del Giffoni Film Festival ha portato in anteprima anche la docuserie Boez – Andiamo via, presentata lunedì 22 luglio

Nel corso della 49esima edizione del Giffoni Film Festival ha avuto spazio anche Boez – Andiamo via. La docuserie prodotta da Rai Fiction e Stella Entertainment è stata presentata alla presenza del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede lunedì 22 luglio 2019. Al centro dei riflettori il viaggio di sei ragazzi condannati per reato e in regime di detenzione, un cammino usato come dispositivo di recupero e pena alternativa già praticata in altri paesi europei e che abbatte le percentuali di recidiva.

Leggi anche: Boez – Andiamo via: la docuserie di Rai Fiction al Giffoni 2019

Eleonora Andreatta, direttrice di Rai Fiction, ha presentato il progetto:

Boez – Andiamo via è una di quelle esperienze che danno un senso profondo al nostro lavoro e che Rai Fiction ha costruito in sintonia con l’attenzione alla realtà che caratterizza la programmazione di Rai3. È una serie/documentario che riduce al minimo la mediazione spettacolare e narrativa e mette al centro una sfida che riguarda la condizione di chi è detenuto e chi sconta una pena alternativa. Abbiamo messo insieme sei giovani in regime di detenzione, interna o esterna, per i crimini commessi, tutti sulla soglia che può decidere di un destino e aprirlo alla libertà e alla consapevolezza di ciascuno. Boez è stata per loro un’occasione, li ha messi di fronte alla possibilità di abbandonare la reclusione e uscire, provarsi, guardare in faccia se stessi e gli altri, confrontarsi, dialogare e riconoscersi lungo il cammino della via Francigena, strada dei pellegrini e qui strada verso la speranza di poter ricominciare una nuova vita. Ogni nostra preoccupazione è stata volta a eliminare qualunque rischio di spettacolo o di drammatizzazione esterna perché abbiamo sentito tutta la responsabilità etica che comporta il confine tra la realtà e la messa in scena. E voglio sottolineare come Boez – Andiamo via ci ricordi quanto il senso della fiction sia legato anche alla rete di relazioni con la società e le istituzioni. In questo caso, essenziale è stata la collaborazione con il Ministero di Giustizia che ha condiviso il progetto e ha predisposto le condizioni per cui il cammino dei sei pellegrini si realizzasse. Così come non posso non ringraziare la Stemal di Donatella Palermo.

Un progetto importante per il direttore di Rai3 Stefano Coletta:

Boez è un racconto toccante, un viaggio umano di riscatto, di recupero della propria identità e della vita sociale. Un gruppo di esistenze giovani che sono andate in corto circuito, che si sono perdute e che si incontrano lungo un percorso comune, metafora di un viaggio di redenzione, fatto di autenticità, di rielaborazioni dolorose ma anche coraggiose fino alla rinascita di una vita nuova. È un prodotto di Rai Fiction che ben si sposa con l’identità e la mission del terzo canale che fa della narrazione e dell’impegno civile la sua bandiera. Sono molto fiero di dare spazio a questa nuova sperimentazione televisiva che si fonda sulla verità.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Wonder Woman: a Milano una mostra per celebrare l’eroina DC

Wonder Woman viene omaggiata con una mostra che aprirà il 17 novembre 2021 Compie 80 anni il 21 ottobre Wonder...

Articoli correlati