Bad Sisters: svelato il cast della dark comedy targata Apple TV+

Bad Sisters debutterà entro fino anno.

Bad Sisters narra di cinque sorelle unite dalla perdita prematura dei propri genitori

Apple TV+ ha attualmente in cantiere tantissimi progetti che faranno il proprio debutto entro la fine dell’anno. Fra questi un posto di spicco è occupato sicuramente da Bad Sisters, serie dark comedy in 10 episodi di cui è stato appena rivelato il cast. A prestare il volto alle sorelle Garvey – legate dalla morte prematura dei propri genitori e dalla promessa di proteggersi sempre a vicenda – saranno infatti Sharon Horgan, Anne-Marie Duff, Eva Birthistle, Sarah Greene ed Eve Hewson. Horgan è anche showrunner e produttrice del progetto, scritto insieme a Brett Baer e Dave Finkel. Le cinque attrici sono le protagoniste della prima immagine ufficiale diffusa della serie.Bad Sisters - Cinematographe.itCompletano il cast Claes Bang, Brian Gleeson, Daryl McCormack, Assaad Bouab  e Saise Quinn. Bad Sisters è prodotta da da Merman Productions e ABC Signature, parte dei Disney Television Studios. La serie segna il primo progetto di Sharon Horgan ad essere presentato  come parte del primo accordo tra Apple TV+ e la sua società di produzione, Merman. La sceneggiatura è a cura di Karen Cogan, Ailbhe Keogan, Daniel Cullen, Perrie Balthazar e Paul Howard, mentre la regia è affidata a Dearbhla Walsh, Josephine Bornebusch e Rebecca Gatward. Horgan è reduce dal successo di un’altra serie tv, scritta per Hulu, Shining Vale.

Bad Sisters si unisce quindi al catalogo sempre più ricco e variegato di Apple TV+. Fra i progetti più attesi della piattaforma figurano il dramma Pachinko – La moglie coreana, la nuova serie di spionaggio Slow Horses – con protagonista Gary Holdman – e Shining Girls, thriller metafisico prodotto ed interpretato da Elisabeth Moss. In queste ore è stato inoltre diffuso il trailer di un altro prodotto molto ambizioso, Roar, pronto a debuttare il 15 aprile con il suo cast all star, capitanato da Nicole Kidman e Cynthia Erivo.

Tags: Apple

Articoli correlati