Song to Song: l’emozionante soundtrack del nuovo film di Terrence Malick

Attraverso una colonna sonora magica e adrenalinica Terrence Malick riesce a creare alchimia e unione tra i personaggi in Song to song.

È una melodia di sussurri il nuovo film di Terrence Malick, Song to song, con Rooney Mara, Ryan Gosling, Michael Fassbender e Natalie Portman. La musica è l’elemento che unisce i protagonisti in un gioco intricato di amore, passione e perdizione. La vita dissoluta di Cook, produttore musicale in cerca sempre dell’estremo si interseca a quella dell’appassionata Faye, del musicista Bv, ragazzo puro e romantico, e della fragile cameriera Rhonda. Tra concerti polverosi, sguardi languidi, “danze” corpo a corpo, in un continuo gioco di seduzione, la colonna sonora delle loro vite è un rock and roll disperato come quello della “sacerdotessa” Patti Smith, adrenalinico come Iggy Pop, irrefrenabile come i Red hot chili peppers. Camei significativi di un film a ritmo di musica, che ha il sapore di una ballata malinconica, potente come un assolo di chitarra, sublime come la musica classica.

La soundtrack di Song to song è un tributo alla musica in tutte le sue varianti. Vediamo e ascoltiamo i brani più significativi della copiosa colonna sonora.

Leggi anche:
– Song to Song: trailer, trama e data d’uscita
Song to Song: recensione

Deal Shannon – Runway

Affascinante brano che accompagna anche il trailer ufficiale del film, il testo racconta di un amore perduto, che ricorda molto quello romantico e tormentato di Bv e Faye. Il brano viene passato mentre Bv trascorre una giornata con la sua ex fidanzata ma i suoi pensieri e tutto il suo amore sono ormai per la malinconica e misteriosa Faye.

 Patty Smith – Birdland

La mitica cantautrice statunitense appare in più scene del film durante le quali si rivolge sempre a Rooney Mara e da “sacerdotessa” qual è dispensa le sue poesie, le sue riflessioni sulla vita, raccontandole del suo unico e indimenticabile amore: il marito che, scomparso molti anni prima, le ha lasciato dentro un vuoto immenso. Nell’enorme villa di Cook Patti Smith intona Birdland, brano contenuto nell’album Horses del 1975, pietra miliare della storia del rock. 

The Stooges – Search and Destroy

Iggy Pop, petto glabro, muscoloso ed energico alla veneranda età di 70 anni fa scatenare il pubblico con uno dei brani più celebri della sua band The Stooges, Search and Destroy, in uno dei camei più significativi del film durante il quale dietro le quinte si trova a parlare e scherzare con Michael Fassbender alias Cook.

Harold Budd – As Long As I Can Hold My Breath

Uno dei brani più suggestivi: archi e atmosfere da sogno. Le melodie del compositore Harold Budd si fondono pienamente con i sentimenti, le sensazioni, le emozioni di Faye, in cerca di se stessa, persa nel suo universo deviato, che riesce finalmente a ritrovarsi negli occhi di Bv, nell’amore che ogni giorno il ragazzo le dedica.

Bob Marley and The Wailers – Its hurts to be alone

After he, breaks your heart, then you’ll be sad, and your teardrops start, then you’ll know how, it hurts to be alone.

La condizione e lo stato d’animo di Faye e Bv si ritrovano nelle parole di molti brani della colonna sonora, in particolar modo di questo di Bob Marley and The Wailers del 1965. In una sequenza del film il brano riarrangiato è cantato e suonato da Ryan Gosling e la cantautrice e musicista Likke Li, che interpreta l’ex fidanzata di Bv.

Sharon Van Etten – I’m Wrong

Sharon Van Etten, talentuosa cantautrice statunitense, con il suo brano I’m wrong del 2012, incisivo e incalzante, rappresenta tutta la disperazione e l’amour fou dei protagonisti, anime ribelli e tormentate, incapaci di trovare pace.

Tante altre sono le canzoni che completano una colonna sonora densa e trascinante per un film disarmante e fascinoso: Take Your Burden to the Lord cantata dallo stesso Ryan Gosling, I’m A Pilgrim dei The Soul Stirrers, Rollin’ and Tumblin’ di Bob Dylan, God Is Standing By di Johnnie Taylor e tantissimi altri brani rock fino alla musica classica.

Articoli correlati