Neri Marcorè: 5 film per amare l’attore marchigiano

Ripercorriamo la carriera di Neri Marcorè e scopriamo i ruoli più importanti interpretati in film per il cinema, da La prima notte di nozze a The Tourist.

Poliedrico e simpatico, comico e drammatico, imitatore, doppiatore, presentatore televisivo e cantante, Neri Marcorè è uno dei più versatili e bravi protagonisti del mondo delle spettacolo italiano. Affiancando l’aggettivo “bravo” al nome di Neri Marcorè vuol dire proprio intendere che l’attore originario delle Marche sia un artista valido a 360 gradi e capace di fare sostanzialmente bene qualsiasi cosa sia fattibile in palcoscenico o davanti la macchina da presa del cinema e i fari luminosi della televisione. Anche con l’asta del microfono e la chitarra non se la cava affatto male: nel 2008 è stato in tour con un suo spettacolo di teatro-canzone intitolato Un certo signor G. in onore di Giorgio Gaber e nel 2015 ha inciso l’album di 17 canzoni Avevamo un appuntamento insieme con Claudio Sanfilippo e Filippo Diavoli.

Neri Marcorè: scopriamo i cinque ruoli più importanti!

L’attore è nato a Porto Sant’Elpidio, nella provincia di Fermo, il 31 luglio di 52 anni fa ed è sulla cresta dell’onda sin da giovanissimo, quando a soli 12 anni prende parte agli spettacoli del conduttore e showman marchigiano Giancarlo Guardabassi e a 22 partecipa e si aggiudica la vittoria ad una puntata de La Corrida, la trasmissione cult della televisione italiana condotta da Corrado.

Pur essendo principalmente impegnato a lavorare in televisione – e cominciando quasi parallelamente la professione di doppiatore – debutta al cinema nel film Ladri di cinema di Piero Natoli nel 1994. Da quel punto poi, per la carriera di Neri Marcorè, ci saranno impegni via via sempre diversificati, sempre con un richiamo prevalente della televisione. Infatti, è il protagonista di quella televisione di narrazione sociale che la Rai negli anni ha messo in programmazione mediante la serialità, con fiction di successo come Papa Luciani – Il sorriso di Dio del 2006, Eroi per caso del 2011, Fuori classe in onda dal 2011 al 2015 e Questo nostro amore andata in onda dal 2012 al 2017.

Altro talento che ha reso celebre e amato Neri Marcorè è quello dell’imitazione. Dai personaggi della politica italiana come Maurizio Gasparri, Pier Ferdinando Casini e Piero Fassino, al cantante Ligabue e lo psicologo Raffaele Morelli, fino alla mitica imitazione di Alberto Angela, Neri Marcorè riesce a personificare e parodiare questi personaggio con tecnica e con testi che lui stesso prepara. Le occasioni delle imitazioni, tra l’altro, sono tantissime, alcune perfino improvvisate ma riuscite.

Con ruoli sempre ben strutturati e in cui è capace di esprimere al meglio il talento puro da interprete, Neri Marcorè si è saputo destreggiare anche in diversi film, riuscendo a convincere il pubblico anche in questa occasione.

Il cuore altrove – (Pupi Avati, 2003)

Neri Marcorè cinematographe

Il film che probabilmente segna una sorta di consacrazione di Neri Marcorè come attore e non solo come personaggio televisivo. L’interpretazione di Nello Balocchi, infatti, gli vale la candidatura come Miglior attore protagonista ai David di Donatello. Nel ruolo del professore borghese che si innamora di Angela, una ragazza non vedente interpretata da Vanessa Incontrada (la quale probabilmente beneficia dell’interpretazione grazie al doppiaggio), Marcorè dimostra di possedere una verve drammatica in grado di rendere ottimale l’interpretazione del personaggio malinconico e profondamente sensibile.

 

La seconda notte di nozze – (Pupi Avati, 2005)

Sempre per la regia di Pupi Avati, Neri Marcorè diventa protagonista di un altro film destinato a farlo notare nel cinema principalmente autoriale della contemporaneità. Qui interpreta Nino, un cleptomane che si finge avvocato e sempre tra i guai, figlio di Liliana (Katia Ricciarelli). Il film fece parlare di sé soprattutto per il debutto cinematografico e, a detta dei più, l’interpretazione della cantante lirica Katia Ricciarelli. In generale, con il consueto umorismo e l’impronta di Avati, è un film con parecchio disequilibrio e che, probabilmente, risulta maggiormente interessante proprio quando è Nino/Marcorè con le sue malefatte a catalizzare l’attenzione.

Lezioni di cioccolato – (Claudio Cupellini, 2007)

Nel film con protagonisti Luca Argentero e Violante Placido, Neri Marcorè interpreta il Maestro Gaetano Conti, un mastro cioccolatiere severo e pungente. Pur essendo etichettato come latin lover perché spesso accompagnato da giovani ragazze, verso la fine della vicenda si scopre che quelle giovani accompagnatrici altro non sono che le sue figlie e che l’uomo ha vissuto un burrascoso e drammatico divorzio. Nel film il Maestro è noto per definire i cioccolatini che produce come “piccoli momenti d’estasi”.

The Tourist – (Florian Henckel von Donnersmarck, 2010)

Sebbene qui il ruolo di Neri Marcorè – come tutti i suoi colleghi italiani ad esclusione forse solo di Christian De Sica – sia solo marginale, è giusto menzionare il costoso e criticato film tra i più importanti interpretati dall’attore. In The Tourist Marcorè veste i panni del Direttore dell’Hotel Danieli di Venezia dove approdano Elise Clifton-Ward e il suo finto marito Pearce, in realtà il malcapitato Frank, interpretati da Angelina Jolie e Johnny Deep.

 

Smetto quando voglio – (Sydney Sibilia, 2014)

smetto quando voglio: ad honorem er murena

Nel primo capitolo dell’esilarante saga sui ricercatori che diventano produttori e spacciatori per caso, Neri Marcorè interpreta Claudio Felici, maggiormente noto per essere “Er Murena”, un boss malavitoso che deteneva il dominio sullo spaccio delle droghe leggere prima che la banda si mettesse tra i piedi. Anche in questa occasione, complice la portata totale di tutto il film, Neri Marcorè è voce e corpo di un personaggio cult. “Er Murena”, inoltre, che al termine del primo film era stato arrestato appare anche nel terzo film della saga Smetto quando voglio – Ad honoremcon il medesimo personaggio ancora più evoluto e brutale.

 

Articoli correlati